riapertura scuola
Riapertura scuole, molti presidi chiedono rinvio inizio lezioni: primi casi di contagio

La riapertura della scuola è a rischio? E’ la domanda che ci si pone nelle ultime ore, dopo le dichiarazioni arrivate da diverse fonti, tra cui CTS e OMS. Nel frattempo, il Governo chiude le discoteche. L’aumento dei contagi da COVID-19 potrebbe impedire il rientro in classe?

Riapertura scuola 2020 e contagi da COVID-19

Rientro a scuola: l’aumento dei contagi da Coronavirus ha indotto gli esperti a invocare la responsabilità di tutti, a partire proprio dai ragazzi. Se non si rispettano le regole, si potrebbe non riuscire ad evitare un riavvio dell’anno scolastico senza alunni nelle classi. L’OMS avvisa del pericolo di arrivare al 14 settembre “con un numero di casi che renderebbero la riapertura pericolosissima“.

Loading...

Il 19 agosto il CTS si riunirà per occuparsi proprio della riapertura delle scuole. L’obbligo del distanziamento fisico di un metro tra gli alunni in classe non è in discussione. Si pensa che i banchi monoposto possano essere in molti casi la soluzione, ma non in tutti.

‘La priorità è riaprire le scuole in sicurezza’

Sulla riapertura della scuola, interviene il ministro della Salute roberto Speranza, che afferma:“I numeri del contagio in Italia, anche se tra i più bassi in Europa, sono in crescita. Non possiamo vanificare i sacrifici fatti nei mesi passati. La nostra  priorità deve essere riaprire le scuole a settembre in piena sicurezza.”

 “Sto facendo i salti mortali ma vorrei che lo sforzo lo facessero tutti”, ha detto qualche giorno fa la ministra Lucia Azzolina.