Novità test rapidi a scuola, OK CTS: in arrivo circolare Ministero della Salute
Novità test rapidi a scuola, OK CTS: in arrivo circolare Ministero della Salute

Riapertura delle scuole, dal 24 agosto prossimo scatteranno i test sierologici per il personale docente e non. Il commissario straordinario all’emergenza, Domenico Arcuri, ha previsto 2 milioni di test sierologici: in ogni caso, è bene ricordare che i prelievi saranno volontari e che si concluderanno almeno una settimana prima dell’inizio del nuovo anno scolastico 2020/2021 (quindi dovranno essere effettuati entro il 7 settembre).

Riapertura scuole, test sierologici su base volontaria a docenti e personale ATA dal 24 agosto

In caso di positività, entro un tempo massimo di 48 ore, andrà effettuato il tampone secondo quanto indicato dalla circolare del ministero della Salute che viale Trastevere ha provveduto ad inviare a tutti gli Uffici Scolastici Regionali. 

Loading...

Il ministero della Salute, nella nota trasmessa al MI, ha affidato ai medici di famiglia il compito di effettuare il prelievo sui dipendenti della scuola che risultino tra i propri assistiti e che abbiano deciso di sottoporsi allo screening

Loading...

Modalità operative

Qualora il lavoratore non avesse il medico di base nel proprio domicilio lavorativo, il compito passerà nelle mani del dipartimento di prevenzione della Asl. Ai fini della massima utilità dello screening, il ministero della Salute ha chiesto a chi effettuerà i test di comunicare il prima possibile le informazioni alla Asl, la quale provvederà, a sua volta, ad informare la Regione: quest’ultima trasmetterà i risultati all’Istituto Superiore della Sanità.

Tramite il sistema tessera sanitaria i dati dovranno essere comunicati anche alla struttura commissariale, che monitorerà gli accertamenti effettuati. La tempestività sarà di fondamentale importanza soprattutto in caso di esito positivo dello screening. Entro 24 o al massimo 48 ore il dipartimento prevenzione della Asl dovrà effettuare il tampone di controllo: giornalmente, sarà tenuto a comunicare i casi di positività alla regione che si confronterà poi con l’Istituto Superiore della Sanità. 

Il ministero della Salute, nei prossimi giorni, diffonderà una nuova circolare che includerà tutte le indicazioni operative riguardanti la gestione dei contagi: in particolare, si dovrà stabilire quando effettuare un eventuale ‘lockdown‘ dell’istituto scolastico, in base al numero dei casi positivi riscontrati.