Assunzioni da call veloce: quando scatta la decorrenza giuridica? E quella economica?
Assunzioni da call veloce: quando scatta la decorrenza giuridica? E quella economica?

La questione relativa alla decorrenza giuridica ed economica investe parecchio, ai sensi del DL n. 126/2019, la procedura di assunzione riguardante la cosiddetta “call veloce“.

La decorrenza giuridica ed economica in caso di immissione in ruolo mediante Call veloce

La decorrenza giuridica scatterà dal 1 settembre 2020 per i docenti che verranno assunti nei ruoli dello Stato attraverso la “call veloce” (o chiamata veloce), secondo quanto stabilito nel Decreto Legge n. 126/2019. Per quanto riguarda invece la loro decorrenza economica, questa avrà valenza dal momento della presa di servizio.

Tale procedura, regolamentata mediante l’Allegato A, potrà avvenire nei giorni seguenti le nomine ordinarie (che si dovrebbero concludere non oltre il 26 settembre) e non oltre la data fatidica del 7 settembre 2020. Il testo normativo dell’Allegato A contenente le modalità operative necessarie per le nomine in ruolo a partire dall’anno scolastico 2020/2021.

Ricordiamo peraltro che il Mef, in totale, ha autorizzato 84.808 assunzioni in ruolo per l’anno scolastico 2020/21. Nel contempo, il Ministero dell’Istruzione, cosciente del fatto che parecchi posti rimarranno sicuramente scoperti in alcune provincie, ha optato per la possibilità del cambio di provincia da parte dei neo assunti, attraverso la procedura straordinaria di immissioni in ruolo, ovvero la “call veloce” che di fatto si traduce in un trasferimento volontario verso un’altra Provincia o addirittura verso un’altra Regione.

In questo caso i docenti che accetteranno la nomina in ruolo con la ‘call veloce’ esprimeranno la volontà di trasferirsi fuori Provincia o Regione e non potranno spostarsi per almeno cinque anni dalla sede di titolarità (vincolo quinquennale).

Assunzioni da call veloce: la decorrenza giuridica ed economica

Chiariamo subito che la decorrenza giuridica per i docenti che sceglieranno di entrare in ruolo mediante la procedure della “call veloce” scatterà a partire dal 1° settembre 2020, anche in maniera retroattiva rispetto all’accettazione dell’incarico e della sede prescelta.

Cosa ben diversa sarà invece la questione relativamente alla decorrenza economica del docente neo immesso in ruolo. Da questo punto di vista, l’Allegato A lascia intendere che la decorrenza economica scatterebbe alla data di effettiva assunzione in servizio del docente neo immesso in ruolo.