Comunicato Docenti senza Scorciatoie: 'Lettera aperta all'Usp Reggio Calabria'

Il Decreto Legge N. 104 del 14 agosto 2020 (il cosiddetto Decreto Agosto) è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale: il provvedimento, riguardante misure per il rilancio dell’economia, contiene delle indicazioni importanti anche per quanto riguarda la scuola. Vediamo, in particolare, cosa viene stabilito in merito al lavoro agile, alla remunerazione del lavoro straordinario e alla sostituzione del personale scolastico

Decreto Agosto, le novità per la scuola: lavoro agile e remunerazione lavoro straordinario

Per quanto riguarda il lavoro agile, l’articolo 32 comma 4 indica che, al fine di consentire l’avvio e lo svolgimento dell’anno scolastico 2020/1, non si applichino più le modalità del lavoro agile al personale scolastico e al personale coinvolto nei servizi erogati dalle istituzioni scolastiche in convenzione o tramite accordo.
In merito alla remunerazione delle prestazioni di lavoro straordinario rese nei mesi di agosto e settembre 2020, vengono stanziate risorse per il personale degli ambiti territoriali del Ministero dell’istruzione impegnato nelle operazioni di avvio dell’anno scolastico 2020/1 oltre all’incremento del fondo per il miglioramento dell’offerta formativa (MOF), anche per remunerare lo svolgimento di prestazioni aggiuntive rese dal personale delle istituzioni scolastiche nei limiti predefiniti.

Loading...

Riapertura delle scuole e Decreto Agosto: sostituzione del personale scolastico

Per quanto concerne, invece, la sostituzione del personale scolastico sin dal primo giorno di assenza, vengono destinate risorse pari a 368 milioni di euro (per l’anno 2020) e 552 milioni di euro (per l’anno 2021) secondo quanto previsto dall’articolo 231-bis del Decreto Legge N. 34/2020 ovvero:
‘Attivare ulteriori incarichi temporanei di personale docente e amministrativo, tecnico e ausiliario (ATA) a tempo determinato dalla data di inizio delle lezioni o dalla presa di servizio fino al termine delle lezioni, non disponibili per le assegnazioni e le utilizzazioni di durata temporanea. In caso di sospensione dell’attività in presenza, i relativi contratti di lavoro si intendono risolti per giusta causa, senza diritto ad alcun indennizzo’.
Il Decreto Agosto, dunque, in considerazione della particolare situazione sanitaria da affrontare durante il prossimo anno scolastico, prevede che, in caso di assenza, la sostituzione di tale personale così assunto potrà avvenire sin dal primo giorno di assenza fermo restando il rispetto della normativa vigente ed il prioritario ricorso al personale a qualunque titolo in servizio presso l’istituzione scolastica e in possesso di abilitazione o di titolo di studio idoneo.