Organici aggiuntivi docenti e ATA 2020/1, tabella: i numeri per ogni regione

Riapertura delle scuole, sale l’incertezza in merito al rientro in classe fissato al prossimo 14 settembre in considerazione della ripresa dei contagi nel nostro Paese. A sottolinearlo anche la segretaria generale della Cisl Scuola, Maddalena Gissi: ‘I numeri degli investimenti scanditi in ogni intervista, sbandierando sempre la cifra più alta per colpire la pubblica opinione, sono in realtà del tutto insufficienti. I fondi ripartiti fra gli Uffici Regionali col decreto interministeriale del 10 agosto, poco meno di 1 miliardo di euro, non garantiscono enormi margini di intervento’.

Rientro in classe a settembre e organici docenti e ATA, Gissi (Cisl): ‘Chiesto alla ministra Azzolina un incontro urgente’

‘Abbiamo chiesto alla Ministra un incontro urgente – ha sottolineato Maddalena Gissi – per conoscere in modo più esauriente e approfondito i dati dei monitoraggi e le richieste delle scuole, ma non abbiamo ancora avuto alcuna risposta. Serve il massimo coinvolgimento su una partita così complessa e difficile, la ripresa delle attività scolastiche in presenza – ha concluso la segretaria Cisl Scuola – non può essere gestita come una realtà a sé stante e nel chiuso delle stanze ministeriali’.

Organici aggiuntivi docenti e ATA 2020/1, tabella: i numeri per ogni regione

La Cisl Scuola, a questo proposito, ha elaborato una tabella riguardante l’uso delle risorse distribuite agli Uffici Scolastici Regionali: in base a questi fondi, il sindacato ha stimato quelli che potranno essere i posti aggiuntivi (docenti e ATA) per il prossimo anno scolastico 2020/2021. Il calcolo ha preso come punto di riferimento i costi pro-capite indicati nel decreto interministeriale relativo alla ripartizione dei fondi.Qui sotto potrete scaricare e consultare la tabella elaborata dalla Cisl, indicante la stima del numero dei posti aggiuntivi per l’anno scolastico 2020/1 (docenti e ATA).