Comunicato Ministero Istruzione: dal 22 ottobre al via le prove del concorso straordinario per la secondaria di I e II grado
Comunicato Ministero Istruzione: dal 22 ottobre al via le prove del concorso straordinario per la secondaria di I e II grado

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato la Nota N. 371182 del 13 agosto 2020 avente come oggetto: ‘Attivazione corso di specializzazione per le attività di sostegno 2020-2021 – Chiarimenti’. La Nota Ministeriale fornisce ulteriori chiarimenti rispetto a quanto indicato dal DM N. 90 del 7 agosto: vediamo cosa indica il testo.

Nota N. 371182 del 13 agosto 2020 su TFA sostegno V ciclo

A seguito dell’emergenza sanitaria da COVID-19 che ha colpito il nostro paese dai primi mesi dell’anno 2020, questi Ministeri hanno messo in atto gli strumenti per assicurare la riorganizzazione delle attività del sistema scolastico e di formazione superiore, contemperando la sicurezza sanitaria con il pieno svolgimento delle attività didattiche, anche attraverso l’ausilio di tecnologie digitali e altre modalità organizzative. In merito all’attivazione del V° ciclo del corso di specializzazione per le attività di sostegno 2020-2021, si rende necessario ricostruire il quadro normativo e chiarire alcuni aspetti al fine di uniformare la procedura concorsuale. 

Loading...

Calendario prove

Con D.M. n. 41 del 28 aprile 2020 è stato opportuno differire le date di svolgimento delle prove “preliminari” (da oggi “preselettive”) nei seguenti giorni: 

22 settembre 2020 prove scuola infanzia; 

24 settembre 2020 prove scuola primaria; 

29 settembre 2020 prove scuola secondaria di I grado; 

1° ottobre 2020 prove scuola secondaria di II grado. 

Avvio delle attività formative per i candidati idonei

Con DM n. 94 del 25 maggio 2020, ed esclusivamente per l’anno accademico in corso, è stato autorizzato l’avvio anticipato delle attività formative dei corsi di specializzazione sul sostegno didattico per l’anno accademico 2019/2020, per i candidati risultati idonei nei cicli precedenti e regolarmente iscritti al V ciclo, che come previsto dall’articolo 4 comma 4 del DM 92/2019 sono ammessi in soprannumero senza la necessità di svolgere le prove di accesso.Per l’attivazione dei corsi in parola, è stata prevista la possibilità per gli Atenei interessati di organizzare la formazione dei candidati attraverso modalità a distanza, esclusivamente per le lezioni dei moduli teorici e per i tirocini indiretti. A riguardo, è fondamentale far riferimento a quanto previsto nell’allegato alla nota firmata dal Ministro dell’Università e della ricerca prot, n. 798 del 4 maggio 2020, che prevede quanto segue: “a partire dalla fase 2, che corrisponde al 4 maggio 2020, i laboratori didattici obbligatori, dovranno essere svolti in presenza”. 

Accesso diretto alla prova scritta – modifica art. 4 del D.M. 92/2019

Hanno accesso diretto alla prova scritta: 

– i candidati con disabilità affetti da invalidità pari o superiore all’80% che ai sensi della legge 104/1992 art. 20 non sono tenuti a sostenere la prova preselettiva. 

– i soggetti che nei dieci anni scolastici precedenti hanno svolto almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive, valutabili come tali ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124, sullo specifico posto di sostegno del grado cui si riferisce la procedura. Questa previsione si è resa necessaria al fine di attuare quanto disposto dal decreto legge 8 aprile 2020, n. 22 recante “Misure urgenti sulla regolare conclusione e l’ordinato avvio dell’anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato, nonché in materia di procedure concorsuali e di abilitazione e per la continuità della gestione accademica” convertito, con modificazioni, dalla legge 6 giugno 2020, n. 41, e in particolare l’articolo 2, comma 8. A tal fine con decreto del MI e del MUR n. 90 del 7 agosto 2020 è stato modificato l’articolo 4 del DM 8 febbraio 2019, n. 92, con la disposizione che ha modificato la prova “preliminare” in prova “preselettiva”. Per quanto suindicato, il punteggio del test preselettivo di tutte le tipologie di candidati ammessi direttamente alla prova scritta, non è computato ai fini della predisposizione della graduatoria degli ammessi al corso. 

Requisiti di accesso – classi ad esaurimento

I candidati in possesso di abilitazione per altra classe di concorso o per altro grado di istruzione sono esonerati dal conseguimento dei CFU/CFA di cui ai commi 1 e 2 dell’articolo 5 del Dlgs 59/2017, fermo restando il possesso del titolo di accesso alla classe di concorso, così come previsto dal DPR 19/2016 come integrato dal DM 259/2017. Non è più consentito l’accesso alla selezione per le classi di concorso ad esaurimento o non più previste dagli ordinamenti: A-29 Musica negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado; A-66 Trattamento testi, dati ed applicazioni. Informatica; A-76 Trattamenti testi, dati ed applicazioni, informatica, negli istituti professionali con lingua di insegnamento slovena; A-86 Trattamenti testi, dati ed applicazioni, informatica, negli istituti professionali in lingua tedesca e con lingua di insegnamento slovena; B-01 Attività pratiche speciali; B-29 Gabinetto fisioterapico; B-30 Addetto all’ufficio tecnico; B-31 Esercitazioni pratiche per centralinisti telefonici; B-32 Esercitazioni di pratica professionale; B-33 Assistente di Laboratorio.