Immissioni in ruolo docenti 2020/21: chi sarà escluso dalla ‘call veloce’, le info
Immissioni in ruolo docenti 2020/21: chi sarà escluso dalla ‘call veloce’, le info

Saranno due le procedure per le immissioni in ruolo 2020/21 a partire da quest’anno. Una novità questa che ha creato qualche confusione tra i docenti. Nello specifico: quella ordinaria e quella straordinaria. Parliamo della procedura straordinaria o definita ‘call veloce‘.

Le info sulla call veloce: quale personale non potrà aderire alla procedura straordinaria

La seconda procedura infatti si pone in essere sui quei posti rimasti vacanti e quindi disponibili in ciascun anno scolastico, dopo aver effettuato le operazioni ordinarie di assunzione a tempo indeterminato. In questo caso dunque le operazioni che avranno corso vengono definite appunto per “chiamata veloce”.

Loading...

Si rammenta altresì che i candidati che decideranno di aderire alla procedura dovranno attivare l’apposita richiesta attraverso il canale telematico predisposto dal Ministero dell’istruzione per soli 5 giorni: dal 28 agosto all’1 settembre 2020. In ogni caso per questa procedura varrà anche il vincolo quinquennale sulla sede di titolarità ottenuta.

Chi è escluso dalla Call veloce per le immissioni in ruolo 2020/21

L’articolo 2 comma 4 del Decreto dell’8 giugno 2020 definisce le tipologie di personale escluso dalla procedura straordinaria definita appunto “chiamata veloce” o ‘call veloce’ utile ai fini dell’immissione in ruolo per l’anno scolastico 2020/21.

In particolare, il dispositivo normativo recita testualmente: “Sono esclusi dalla procedura i soggetti già di ruolo ovvero già destinatari di proposte di assunzione a tempo indeterminato in ciascun anno scolastico di riferimento, stante la finalizzazione della procedura di chiamata, disciplinata dal presente decreto, alla riduzione dei contratti a tempo determinato, ai sensi dell’articolo 1, comma 17-bis, primo periodo del Decreto legge“.

Detto ciò il personale docente escluso dalla call veloce sarà il seguente:

  • i docenti già di ruolo;
  • i docenti già individuati per la nomina dal 1° settembre 2020.