Ministra Azzolina
Riapertura scuola e assunzioni precari: PD contro Azzolina

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha rilasciato un’intervista al quotidiano ‘Repubblica‘ (oggi, 21 agosto) dove non sono mancate le parole di fuoco all’indirizzo dei sindacati in merito alla riapertura delle scuole: ‘C’è in atto un sabotaggio da parte di chi non vuole che la scuola riparta’. Il riferimento ai sindacati è chiaro visto che riprende le parole del premier Conte che aveva menzionato ‘l’inaccettabile ricatto del sindacato che minaccia di paralizzare la ripresa scolastica’.

Riapertura scuole, Azzolina: ‘Sabotaggio da parte di chi non vuole che la scuola riparta’

Tuttavia, Lucia Azzolina si augura che i dati relativi all’emergenza Covid possano migliorare: ‘Dipende dai comportamenti – ha dichiarato la ministra – È una questione di responsabilità: individuale e collettiva. Gli esami di Stato si sono svolti in sicurezza, nessun ragazzo si è ammalato. I nuovi contagi sono avvenuti in vacanza, non a scuola‘.

Loading...

PD contro Azzolina, Verducci: ‘Intervista sconcertante, atteggiamento grave e sbagliato’

Le dichiarazioni della ministra non sono affatto piaciute al Partito democratico. ‘L’intervista della Ministra Azzolina che accusa di ‘sabotaggio’ i sindacati è assolutamente sconcertante – ha dichiarato il senatore Francesco Verducci – Un tentativo di scaricabarile grottesco e fuori dalla realtà. Qui si soffia sul fuoco della tensione sociale, su un fronte delicatissimo come quello della scuola. È grave e sbagliato questo atteggiamento. Mancano troppe certezze sulla riapertura, e questa responsabilità è innanzitutto del ritardo del Ministero e dall’aver per troppo tempo ignorato il dialogo con le parti sociali. Inaccettabile dileggiare le motivazioni a sostegno della stabilizzazione dei precari, invece quanto mai indispensabile per dare risposte all’emergenza organizzativa e ai bisogni degli studenti, ed è smaccatamente fuorviante e sbagliato il tentativo di mettere gli uni contro gli altri precari vecchi e nuovi, docenti ‘anziani e neo-laureati. Chi guida ha il dovere di dare certezze, non di alimentare polemiche e caos’ ha concluso Verducci.

Azzolina sui concorsi: ‘I precari hanno diritti acquisiti ma i giovani hanno diritto di accesso’

Verducci si riferisce ad altre dichiarazioni rilasciate dalla ministra Azzolina a proposito dei concorsi e delle assunzioni: ‘Non è un mistero che i sindacati siano contrari al concorso con prova selettiva – ha dichiarato la titolare del dicastero di Viale Trastevere – vorrebbero stabilizzare i precari, immissione in ruolo per soli titoli. Ma sa la sorpresa qual è? Per 80 mila posti sono arrivate in totale 570mila domande. Di queste solo 64mila sono di docenti con almeno 36 mesi di servizio. Le altre 506 mila sono di neolaureati o giovani docenti. I precari hanno diritti acquisiti, ma i giovani hanno diritto di accesso. Non sono ammissibili ‘atteggiamenti che mirano a conservare potere e rendite di posizione’.

Orfini: ‘Dichiarazioni sbagliate e irresponsabili’

Anche Matteo Orfini ha duramente criticato Azzolina: ‘A pochi giorni dall’inizio della scuola, la ministra Azzolina fa un’intervista per accusare i sindacati di boicottare la partenza dell’anno scolastico. Dopo mesi di offese ai precari e di incertezze nella gestione, quando tutti stanno cercando tra mille sforzi di garantire l’apertura in sicurezza e di recuperare i ritardi accumulati, la ministra aggredisce il mondo della scuola senza alcuna ragione. Si tratta di dichiarazioni sbagliate e irresponsabili’.