Rientro a scuola il 14 settembre, ecco come: regole Miur, le novità
Rientro a scuola il 14 settembre, ecco come: regole Miur, le novità

Il 14 settembre è la data ufficiale Miur del rientro a scuola, anche se alcune Regioni hanno preferito scegliere una data diversa. Da giorni si parla delle nuove regole da seguire, per cui vediamo insieme una sintesi di questa riapertura delle scuole diversa dal solito e ricca di novità.

Rientro a scuola 2020, le regole

Le regole Miur per il rientro a scuola 2020 devono essere note a tutti, perché tutti sono coinvolti nell’attenervisi. Per questo facciamo un elenco che sintetizza tutte le misure generali che saranno adottate per la riapertura della scuola.

  • Mascherina: al momento, si sa che l’uso della mascherina sarà obbligatorio solo nei luoghi comuni per le classi in cui è possibile rispettare il distanziamento, e anche al banco dove non è possibile. Il CTS dovrà pronunciarsi di nuovo su questo punto a giorni.
  • Temperatura: il CTS reputa opportuno che la rilevazione della temperatura avvenga a casa, ma alcune Regioni stanno disponendo affinché avvenga all’entrata, a scuola.
  • Mensa: la mensa ci sarà, assicurando il distanziamento tramite turnazione delle classi o il consumo in aula.
  • Banchi: i nuovi banchi acquistati dal Ministero arriveranno tra settembre e ottobre, e saranno distribuiti prima nelle zone con maggior contagio. Alcune scuole ne hanno acquistati altri per conto loro.
  • Test sierologico: il test è volontario ed è già iniziato in diverse regioni per tutto il personale della scuola. Le regole.
  • Casi di contagio: non basterà un singolo caso di contagio a chiudere la scuola, ma si dovrà seguire un iter ben preciso.
  • Responsabile per il Covid-19: ogni scuola avrà un referente, che farà da collegamento con le Asl e verrà informato sulle procedure da seguire. Tra i suoi compiti, anche quello di controllare eventuali “assenze elevate” (sopra al 40%) di studenti in una singola classe.
  • Help Desk: solo per le scuole, da ieri è possibile chiamare il numero verde 800903080 per dubbi e quesiti.