Immissioni in ruolo 2020, “call veloce”: ecco le disponibilità per Regione e CdC [in aggiornamento]
Immissioni in ruolo 2020, “call veloce”: ecco le disponibilità per Regione e CdC [in aggiornamento]

Al via le immissioni in ruolo 2020 con ‘call veloce‘ – Sono già state ‘contate’ le sedi disponibili per le fasi straordinarie delle immissioni in ruolo del personale docente per l’anno scolastico 2020/21 in relazione alla novità della “call veloce”.

Immissioni in ruolo 2020: finita la fase ordinaria adesso tocca a quella straordinaria

Il totale delle cattedre autorizzate dal MEF, ricordiamolo, è stato pari a 84.808 unità. Molti di questi posti però non sono stati assegnati per la mancanza di candidati. In questo modo dunque sono rimaste scoperte parecchie cattedre in varie classi di concorso e in molte province italiane.

Loading...

In questo articolo sono raccolte tutte le disponibilità (di tutte le classi di concorso) presenti nelle varie Regioni d’Italia in cui il numero dei candidati è risultato insufficiente a coprire tutti i posti disponibili. Pertanto, stiamo parlando delle sedi disponibili per le fasi straordinarie delle immissioni.

Facendo un passo indietro, bisogna dire che questa novità è stata introdotta tramite il decreto Legge 126/2019 convertito con modificazioni nella Legge 20 dicembre 2019. In un certo senso la logica della norma ha cercato di limitare il fenomeno della ‘supplentite’ con l’introduzione di una novità assoluta: ovvero una nuova procedura straordinaria per le immissioni in ruolo, conosciuta meglio con il nome di “chiamata veloce”.

La ‘Call veloce’ entra nel vivo: i posti disponibili per Regione e Classe di concorsi

La precedente fase delle immissioni in ruolo, quella ordinaria (50% da GaE e 50% da GM 2016 e 2018 + fasce aggiuntive) ha avuto termine in data 26 agosto. Adesso dunque tocca ufficialmente alla Call veloce, sui posti rimasti realmente liberi dopo la prima fase di stabilizzazione.

Al fine di regolamentare tutte le procedure collegate alla chiamata veloce, il Ministero dell’Istruzione recentemente ha avuto cura di pubblicare un apposito decreto.

In questi giorni gli USR hanno di fatto ‘contato‘ i posti rimasti effettivamente liberi. Questo lavoro ha comportato la cancellazione dal sistema dei nominativi sia dei docenti che hanno accettato l’incarico a tempo indeterminato che quelli che hanno rinunciato alla nomina in attesa della fase straordinaria (per altra provincia o regione).

Questa procedura consentirà ai docenti da nominare di poter visualizzare i posti rimasti effettivamente vacanti e disponibili per la fase straordinaria. A monte, dunque è stato svolto un lavoro quasi certosino da parte degli uffici scolastici che consentiranno una celerità nelle ulteriori operazioni. I candidati in posizione utile potranno così visualizzare i posti/sedi rimasti vacanti, utili ai fini della presentazione dell’istanza telematica.

Le funzioni per la Call veloce saranno disponibili per via telematica dal 28 agosto 2020 all’1 settembre 2020 (Allegato A).

Ordine di priorità nella scelta della sede (per le GM)

Per quanto concerne le GM si seguirà il seguente ordine di priorità:

  • Graduatorie di merito concorsi pubblici, per titoli ed esami, nell’ordine temporale dei relativi bandi;
  • Graduatorie di merito concorsi riservati selettivi, per titoli ed esami, nell’ordine temporale dei relativi bandi;
  • Graduatorie di merito di concorsi riservati non selettivi, nell’ordine temporale dei relativi bandi.

Altre prescrizioni utili per la ‘call veloce’ ai fini della scelta delle sedi

I soggetti inseriti nelle GAE possono presentare istanza per i posti disponibili in altre province della stessa regione rispetto alla provincia dove risultano collocati. I soggetti inseriti nella I fascia delle GAE, inseriti in due province, scelgono, comunque, una sola regione”.

I soggetti di cui inseriti nelle graduatorie utili per le assunzioni possono presentare domanda, per ciascuna graduatoria di provenienza per i posti di una o più province di una sola regione, al fine dell’assunzione a tempo indeterminato in territori diversi da quelli di pertinenza delle graduatorie di riferimento”.

Si precisa inoltre che ancora adesso, sabato 29 agosto 2020, il Ministero dell’Istruzione non ha attivato l’apposita sezione per la presentazione delle domande. In ogni caso le stesse saranno disponibili per via telematica per soli 5 giorni, dal 28 agosto 2020 all’1 settembre 2020 (Allegato A).

Posti disponibili per le immissioni in ruolo straordinarie con la ‘call veloce’

Leggi anche:

Chi rimarrà escluso dalla Call Veloce