GPS 2020, Lega: 'Azzolina può fare solo una cosa per rimediare al pasticcio'
Scuola, oggi 7 settembre primo giorno per diversi istituti: Azzolina 'Chiederemo un sacrificio a tutti'

Oggi, 7 settembre 2020, è il primo giorno di scuola per diversi istituti, non solamente per l’Alto Adige, abituata a partire prima del resto d’Italia. La stessa scelta è stata fatta da diverse scuole del nostro Paese. A Torino aprono le prime medie della scuola Nigra, da domani tutte le altre classi. Sempre a Torino, primo giorno anche per la primaria Coppino. A Valdengo (Biella) aprono tutti gli istituti del paese. 

Oggi, 7 settembre, primo giorno di scuola in Alto Adige e in alcuni istituti del Nord

Partono le scuole dell’infanzia e i licei classici ‘Beccaria’ e ‘Carducci’ di Milano (solo per le prime classi), lo scientifico Vittorio Veneto, l’Istituto Cremona-Zappa, il Severi Correnti, il Moreschi e il Marie Curie-Sraffa. Oggi apre la scuola d’infanzia di Vo’ Euganeo (Padova), il paesino dove scoppiò il primo focolaio Covid in Veneto. Si riparte oggi, anche a Mortara (Pavia). La maggior parte delle scuole ripartiranno il 14 settembre, così come annunciato dal Ministero dell’Istruzione, altre aspetteranno le elezioni: in Friuli Venezia Giulia si rientrerà in classe il 16, in Sardegna il 22, in Abruzzo, Puglia, Basilicata e Calabria il 24. 

Loading...

Azzolina: ‘Chiederemo un sacrificio a tutti’

La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha dichiarato al quotidiano ‘Repubblica‘ di oggi, lunedì 7 settembre: ‘Abbiamo lavorato tanto per minimizzare i rischi. E a scuola chiederemo un sacrificio a tutti, studenti e personale, per seguire regole e comportamenti. Per avere sicurezza dentro le nostre scuole, però, servirà la stessa responsabilità anche fuori’. In merito alle linee guida per il rientro, Azzolina rassicura: ‘Abbiamo fatto lo sforzo di ascoltare tutti. La scuola non è un posto fatato, asettico, dove il rischio è zero. Dal 14 settembre la partita diventa molto sanitaria’.