Supplenze temporanee: le nuove regole 2020/21
Supplenze temporanee: le nuove regole 2020/21

L’ordine in cui saranno attribuite le supplenze 2020/21 è chiarito nell’ordinanza ministeriale sulle GPS. Si comincerà con le convocazioni da GAE (graduatorie ad esaurimento), per poi procedere con quelle da GPS (graduatorie provinciali) e infine con quelle da graduatorie di Istituto. I posti di sostegno saranno i primi ad essere assegnati. Elenchi posti di sostengo in deroga.

Assegnazioni supplenze 2020/21 da GAE, GPS e graduatorie di Istituto

Le maggior parte delle convocazioni per le supplenze da GAE, GPS e GI avverranno telematicamente. Le supplenze saranno attribuite in questo modo:

Loading...
  • Graduatorie ad esaurimento
    Supplenze annuali e supplenze temporanee fino al termine delle attività didattiche; la copertura di posti ad orario interi (18/24/25 ore) e di spezzoni orario di entità superiore a 6 ore.
  • Graduatorie provinciali di I e II fascia
    In subordine alle GAE (per esaurimento o incapienza delle stesse), per supplenze annuali e supplenze temporanee fino al termine delle attività didattiche, la copertura di posti ad orario interi (18/24/25 ore) e di spezzoni orario di entità superiore a 6 ore.
  • Graduatorie di istituto
    Al termine delle operazioni di attribuzione delle supplenze fino al 31 agosto o fino al termine delle attività didattiche, il Dirigente Scolastico convocherà gli aspiranti dalle graduatorie di istituto per:
  1. le supplenze brevi e temporanee;
  2. per supplenze al 30/6 o al 31/8 non coperte con lo scorrimento delle GAE e delle GPS;
  3. In via residuale supplenze per le ore di insegnamento che non concorrano a costituire cattedre o posti orario (spezzoni pari o inferiori le 6 ore).

Chiarimenti del MI sulle sanzioni per rinuncia.

Loading...