Stipendi e busta paga, le novità previste per tasse e bonus
Stipendi e busta paga, le novità previste per tasse e bonus

Più soldi in busta paga per gli stipendi dei lavoratori? Il Ministero dell’Economia prevede diverse novità nella prossima riforma fiscale sul fronte dei bonus e delle tasse. Dopo il taglio del cuneo fiscale, si prevedono modifiche di alcune agevolazioni oggi attive.

Stipendi lavoratori: meno tasse?

Tra gli obiettivi della prossima riforma fiscale, riferisce il sito laleggepertutti, c’è quello di pagare meno tasse sul lavoro e quindi avere buste paghe più pesanti. Già dal 1° luglio, è iniziato il taglio del cuneo fiscale per i lavoratori che guadagnano fino a 28mila euro l’anno e la detrazione per il 2020 dedicata a chi ha un reddito fino a 40mila euro. Adesso si sta ipotizzando la possibilità che i 100 euro vengano riassorbiti nella riforma Irpef, in modo che gli aventi diritto non siano penalizzati.

Loading...

Sempre in tema bonus fiscale, si pensa a come riordinare le tax expenditures, ovvero le agevolazioni per i contribuenti. Una possibilità è stata segnalata dal viceministro Antonio Misiani. Si potrebbe decidere di ridurre tutte le detrazioni di una percentuale fissa, ad esempio del 2%. Altre alternative sono:

  • limitarle,
  • eliminarle per i redditi alti
  • intervenire su quelle meno usate o meno costose per lo Stato.

Dove recuperare le risorse?

Il Governo pensa di poter recuperare una parte delle risorse per le manovre sopra riportate, grazie alla lotta all’evasione fiscale. Tra le proposte c’è ancora quella di abbassare la soglia dei pagamenti in contante, così da incentivare l’utilizzo di strumenti tracciabili.

Non ci resta che vedere cosa deciderà infine il Governo tra le varie ipotesi.