Supplenze 2020/21, rifiuto posto sostegno da 'graduatorie incrociate': quali effetti?
Supplenze da Graduatorie d'Istituto: procedura convocazioni docenti

Supplenze da Graduatorie di Istituto 2020/21, come avverranno le convocazioni dei docenti? Saranno le istituzioni scolastiche a procedere al conferimento delle supplenze tramite scorrimento delle nuove Graduatorie di Istituto derivate dalle Graduatorie Provinciali (tramite la scelta, da parte dei candidati, delle venti scuole).

Supplenze da Graduatorie di Istituto: la procedura di convocazione

Le scuole procederanno per via telematica, tramite e-mail, alla convocazione dei soli aspiranti che siano nelle condizioni di accettare le supplenze ovvero aspiranti totalmente inoccupati o, in alternativa, aspiranti occupati che mantengono titolo al completamento dell’orario di insegnamento ai sensi dell’art.12, comma 10 dell’O.M.60/2020.

Loading...

Ricordiamo che le Graduatorie di Istituto saranno utili per il conferimento delle supplenze brevi ma anche per gli eventuali posti di supplenza residuati al 30 giugno o al 31 agosto, qualora si riscontri l’esaurimento o l’incapienza delle Gae e delle GPS.

Loading...

Supplenze pari o superiori a 30 giorni

In caso di supplenze pari o superiori a 30 giorni, la proposta di assunzione deve essere trasmessa almeno 24 ore prima del termine stabilito per la risposta da parte dell’aspirante. Scaduti i termini, il Dirigente scolastico, acquisite le disponibilità da parte degli aspiranti, individua il destinatario della supplenza medesima, assegnando un termine massimo di 24 ore per la presa di servizio effettiva, salvo i casi previsti dalla normativa vigente.

Cosa dovrà contenere la richiesta di disponibilità alla supplenza?

Oltre ai dati essenziali della supplenza (data di inizio, durata, orario settimanale, distinto con i singoli giorni di impegno), dovrà indicare il giorno e l’ora entro cui dovrà pervenire la risposta in maniera tassativa. Inoltre, dovranno essere indicati tutti i contatti relativi alla scuola.

Qualora, la scuola utilizzi la forma di comunicazione multipla diretta, si dovrà includere, oltre ai suddetti dati, anche l’ordine di graduatoria dei convocati e la data in cui sarà conferita la supplenza. In questo modo, chi ha dato disponibilità e non è risultato assegnatario della supplenza potrà considerarsi libero da ogni vincolo di accettazione.