Vittoria Casa (M5S): 'Non sia tema divisivo da campagna elettorale'

Riceviamo e pubblichiamo comunicato dell’Ufficio Stampa Movimento 5 Stelle (Camera dei Deputati).

Scuola, Casa (M5S): ‘Non sia tema divisivo da campagna elettorale’

“Siamo alle porte di un anno scolastico che parte dopo un lungo lavoro e la scuola non può e non deve essere tema divisivo da campagna elettorale. Appena iniziata la crisi dovuta al Covid19, il ministero dell’Istruzione, il governo e la maggioranza, insieme a tutte le realtà riconducibili al mondo della scuola e alle autorità sanitarie, hanno lavorato sul fronte del ritorno in aula con urgenza e rigore, producendo importanti risultati e dando a studentesse e studenti la possibilità di far rientro in classe nella massima sicurezza possibile”.

Così Vittoria Casa, presidente della commissione Cultura della Camera, deputata del Movimento 5 Stelle. 

“È stato un lungo lavoro corale che ha garantito alla scuola italiana, dal gennaio 2020, il più alto ammontare di risorse in Europa. Si tratta di uno spirito di collaborazione e di concretezza che non dobbiamo perdere. Come richiamato dal Presidente Mattarella, sul fronte della scuola occorrono più confronto e più coesione. L’istruzione e il futuro delle nostre ragazze e ragazzi non possono essere temi divisivi” prosegue Casa. “Di scuola non si è mai parlato così tanto come negli ultimi mesi e la Ministra Azzolina, che ha fatto un lavoro enorme per portata e rilevanza dei risultati, paga una campagna mediatica che si è innestata sulle vecchie criticità strutturali del sistema d’istruzione italiano. La risposta alla crisi può e deve diventare opportunità di sviluppo e cambiamento nel medio e lungo periodo, per una scuola nuova in grado di garantire pari opportunità e di valorizzare chi merita” conclude.