Scuola, formazione docenti: norma controversa nella Legge di Bilancio 2021
Scuola, formazione docenti: norma controversa nella Legge di Bilancio 2021

Un pacchetto di emendamenti per la scuola al decreto legge 104 del 14 agosto 2020, sono stati presentati dalla FLC CGIL. I temi affrontati riguardano sia il Personale ATA che i docenti. Vediamo quali sono in breve.

Emendamenti al decreto legge 104 del 2020

Gli emendamenti presentati dal sindacato per docenti e Personale ATA della scuola, in vista della conversione in legge del DL 104/20 sono:

  • Sostituzione del personale docente e ATA fin dal primo giorno d’assenza.
  • Collaborazioni con soggetti esterni negli spazi scolastici: teso a chiarire che le attività proposte sono integrative a quelle didattiche e si articolano in orario aggiuntivo.
  • Lavoro agile anche per il personale della scuola: non istituirlo è una discriminazione con il resto del mondo del lavoro.
  • Organico di emergenza: eliminare il possibile licenziamento senza indennizzo, previsto in caso di sospensione della didattica.
  • Compenso aggiuntivo per i DSGA: al fine di riconoscere l’impegno aggiuntivo degli ultimi mesi, viene chiesto lo stanziamento di 10 milioni di euro.
  • Abolizione del voto numerico nella scuola primaria, anche per le valutazioni intermedie: per eliminare il rischio di un impianto normativo a doppia modalità ed evitare disomogeneità tra un periodo didattico e l’altro.

Concorsi, emendamenti

  • Concorso riservato nel profilo di Dsga per gli Assistenti amministrativi facenti funzione: volto alla copertura dei posti liberi di Dsga al fine di dare continuità alla direzione dei servizi scolastici.
  • Concorso semplificato per titoli e prova orale per i precari con tre anni di servizio: eliminare l’abuso del precariato e delle cattedre vuote, dei docenti che cambiano ogni anno.
  • Procedura semplificata per titoli e prova orale per i docenti specializzati nel sostegno: per coprire le cattedre vuote .