Supplenze 2020/21, conferimento spezzoni pari o inferiori a 6 ore: nuove disposizioni Ministero
Supplenze 2020/21, conferimento spezzoni pari o inferiori a 6 ore: nuove disposizioni Ministero

Supplenze anno scolastico 2020/21, la Circolare annuale del Ministero dell’Istruzione ha fornito indicazioni riguardanti quei docenti (in particolar modo ci si riferisce agli ITP) che hanno ottenuto l’inserimento in seconda fascia di graduatorie di istituto in seguito a provvedimenti cautelari emessi da organi amministrativi: di conseguenza, tali aspiranti supplenti hanno potuto chiedere l’inserimento in prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze.

Supplenze docenti inseriti con riserva in prima fascia GPS

Ancor prima della Circolare delle Supplenze, il Ministero dell’Istruzione aveva trattato la questione tramite la FAQ N. 30 che precisava quanto segue: ‘In caso di esito sfavorevole del giudizio, l’aspirante potrà comunque presentare all’Ufficio Scolastico Territoriale una specifica richiesta di cancellazione dalla I fascia e di inserimento nella II fascia corrispondente a quella richiesta e per la stessa provincia e le stesse sedi indicate nell’istanza. L’inserimento avverrà secondo modalità che saranno successivamente rese note’.

Loading...

Docenti inseriti con riserva in I fascia GPS, cosa dice la Circolare Supplenze

La nuova Circolare annuale, nel capitolo ‘Disposizioni in materia di contenzioso’, indica quanto segue: ‘Permangono tuttora, in forza di provvedimenti cautelari emessi dalla magistratura amministrativa, soggetti che, privi di abilitazione, sono inseriti nella I fascia delle GPS e, conseguentemente, nella II fascia delle graduatorie di istituto. All’atto della sentenza di merito, che accerta l’assenza del valore di abilitazione del titolo posseduto, gli Uffici procederanno all’esclusione dalle predette fasce e alla ricollocazione del soggetto, ove ovviamente in possesso del relativo titolo di studio, nelle corrispettive II fasce GPS e III fasce GI, secondo modalità che saranno successivamente rese note.’

Si legge inoltre: ‘L’efficacia dell’inserimento con riserva a suo tempo conseguito dovrà essere preservata, ai fini dell’inserimento nella I Fascia delle GPS o nelle GI di II fascia secondo quanto previsto dall’O.M. n. 60/2020, esclusivamente per il caso in cui il relativo giudizio non risulti definito da sentenza o in esecuzione di eventuali provvedimenti giurisdizionali favorevoli all’aspirante.’

Sul contratto dovrà essere apposta ‘clausola risolutiva espressa’

In buona sostanza, ‘il contratto di lavoro a tempo determinato, cui l’aspirante sia chiamato in dipendenza dell’inserimento con riserva nella relativa graduatoria provinciale o d’istituto, dovrà contemplare apposita clausola risolutiva espressa, condizionata alla definizione del giudizio in termini favorevoli all’Amministrazione.’