Scuola -1, Conte assicura: 'Si ritorna in classe con fiducia'

Riapertura delle scuole, meno 1. Mentre 8mila presidi, 900mila docenti e 240mila collaboratori stanno lavorando alacremente in questo avvio di anno scolastico 2020/21 che si preannuncia particolarmente difficile, il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte non nasconde le insidie: ‘Sarebbe una bugia dire che sarà tutto meglio di prima, potranno esserci delle difficoltà’, ammette il leader dell’esecutivo ma ‘quest’anno si ritorna a scuola con fiducia, con una didattica in presenza. Se ci sarà la quarantena sarà limitata’.

Riapertura scuola -1, premier Conte: ‘Potranno esserci delle difficoltà ma si ritorna a scuola con fiducia’

Il premier è fiducioso anche se non esclude che il ritorno in classe possa aumentare il rischio contagio. Anche ‘se ci sarà qualche cambiamento e regole nuove, il rientro sarà in piena sicurezza’.

Loading...

Dopo le polemiche scoppiate per il videomessaggio che sarebbe dovuto andare in onda a ‘Domenica In’ su Rai 1 e poi successivamente ritirato, Conte manderà ugualmente oggi, domenica 13 settembre, un messaggio tramite Facebook. Sul profilo social del premier si legge infatti: ‘alle ore 12 rivolgerò un messaggio a studenti, genitori, insegnanti, dirigenti scolastici e personale che dalla prossima settimana si apprestano all’inizio dell’anno scolastico’.

Rientro a scuola, quali sono i rischi legati ad un possibile aumento del contagio?

Con la riapertura delle scuole, l’indice di diffusione del Covid-19 potrebbe salire di circa lo 0,4. Le stime sono state elaborate dall’Inail sui dati dell’Istituto superiore di sanità e della fondazione Bruno Kessler. I tecnici, già in aprile, suggerirono di adottare un ‘approccio progressivo nelle misure di riapertura’, sottolineando la necessità dell’utilizzo delle mascherine, del distanziamento e del divieto di assembramento. Saranno proprio queste le misure fondamentali che, da domani, verranno adottate affinché il rischio contagio resti contenuto.