Supplenze scuola
Supplenze organico 'Covid': cosa succede in caso di possibile altro incarico da GI?

Il Ministero dell’Istruzione ha provveduto a chiarire alcuni aspetti riguardanti la procedura di attribuzione delle supplenze da GPS e graduatorie di istituto nella Nota N. 1599.

In particolar modo, l’amministrazione centrale ha raccomandato agli Uffici Scolastici Regionali, in via prioritaria, la verifica del titolo di accesso.

Loading...

Supplenze da GPS e graduatorie di istituto: indicazioni Ministero dell’Istruzione su verifica titoli di accesso

In particolar modo, si sottolinea il fatto che la scuola dovrà ulteriormente ed immediatamente verificare il punteggio dichiarato dall’aspirante in sede di presentazione della domanda con quanto indicato al punto A delle tabelle allegate all’OM 60/2020 relativamente alle diverse graduatorie e con l’ordinamento vigente delle classi di concorso.

Loading...

Per le prime fasce, il Ministero raccomanda di verificare che gli aspiranti abbiamo inserito il titolo di abilitazione o il titolo di specializzazione sul sostegno previsto dalla normativa vigente mentre per quanto riguarda le seconde fasce, si dovrà procedere ad un’ulteriore verifica della correttezza del titolo di studio e la sua completezza con riferimento ai casi di conseguimento dei crediti formativi previsti per la relativa classe di concorso e dei titoli di cui all’articolo 5, comma 1, lettera b), del D.lgs 59/17 (24 CFU).

Massima attenzione, poi, per le graduatorie sostegno seconda fascia: il Ministero dell’Istruzione ricorda che la mancanza del requisito di accesso (l’aver svolto almeno 3 anni di servizio sul sostegno sullo specifico grado) comporta il depennamento dalla relativa graduatoria.

Disposizioni relative al contratto in caso di titolo di accesso non valido

Il Ministero dell’Istruzione ha fornito indicazioni precise anche per quanto riguarda la procedura in caso di titoli di accesso non validi: in questi casi, il Direttore Scolastico ‘non sottoscrive il contratto ovvero lo rescinde e ne dà immediata comunicazione all’Ambito territoriale per il seguito di competenza.’