Diplomati Magistrali, cresce la solidarietà nei loro confronti

Continua la protesta dei Diplomati Magistrali che stanno cercando di far sentire la loro voce con qualsiasi mezzo disponibile. Dal Governo e dal Ministero dell’Istruzione invece ancora nessun segnale di confronto, incuranti di questa categoria di insegnanti e delle ingiustizie da loro subite.

Presidio dei Diplomati Magistrali davanti gli Usr d’Italia

Nella giornata del 16 settembre 2020 l’Associazione ANLI (Ass. Naz. Liberi Insegnanti) ha presidiato di fronte agli Uffici Scolastici Regionali di molte regioni d’Italia, tra cui Abruzzo, Campania, Calabria, Puglia, Liguria, Sardegna, Lombardia, Lazio e non solo.

Loading...

La richiesta è sostanzialmente la stessa da anni: la stabilizzazione di tutti i precari.

Loading...

“Ricordiamo altresì che da più di dieci giorni 10 maestre Diplomate Magistrali sono in sciopero della fame e, nonostante i ripetuti solleciti, dal Ministero dell’Istruzione e dal governo non è arrivato nessun segnale di dialogo né di solidarietà. Questo è il Governo giallorosso! Questa è la ministra Azzolina, ex sindacalista illacrimata, alla quale chiediamo le dimissioni immediate per incapacità conclamata e riscontrata nella gestione della Cosa pubblica”.

Queste le parole provenienti da ANLI.

Solidarietà verso i Diplomati Magistrali

Se da un lato il Governo tace, dall’altro cresce la lista di chi sta manifestando solidarietà nei confronti dei Diplomati Magistrali, sia nel mondo della politica che fuori.

In questi giorni erano infatti giunte le parole di vicinanza dell’Onorevole di FdI Carmela Bucalo, seguite poi anche dal Senatore di FI Roberto Berardi, da anni al fianco degli insegnanti Dm.

A questi nomi si è aggiunta anche la famosa attrice Claudia Pandolfi, che durante il sit-in di protesta nei pressi dell’Usr del Lazio, ha solidarizzato con le Diplomate Magistrali.