Concorsi scuola 2020
Concorsi scuola 2020, il punto della situazione al 29/9

Concorsi docenti 2020, è arrivato l’annuncio ufficiale della ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, che, nel corso della trasmissione ‘Cartabianca‘, in onda su Rai3, ha dichiarato: ‘Di concorsi negli anni se ne sono fatti pochi, si sono creati molti precari: ora abbiamo un Governo che vuole puntare sulla qualità della scuola. A ottobre i concorsi si faranno, sono tre in tutto. Si sarebbero dovuti fare questa estate, c’è stato un accordo di maggioranza’.

Concorsi docenti entro ottobre, l’annuncio della ministra Azzolina

I concorsi si svolgeranno nella massima sicurezza: si comincerà con quello straordinario riguardante la scuola secondaria (32mila posti con 64mila domande pervenute); poi sarà la volta dei concorsi ordinari (per la scuola infanzia e primaria e quello per la secondaria).

Loading...

Anief ha ribadito il proprio parere in merito ai concorsi che, seppur rappresentino la via preferenziale per selezionare i candidati all’insegnamento, non possono oscurare ‘chi si è fatto le ossa sul campo, formandosi nelle scuole e specializzandosi nelle Università. Glielo dobbiamo, non possiamo abbandonarli – ha dichiarato il presidente Anief, Marcello Pacifico – Come anche prevedere una volta per tutte la totale parità di trattamento tra personale precario e quello di ruolo, anche ai fini della ricostruzione di carriera. È la logica che va cambiata’.

Loading...

Anief: ‘Bene i concorsi ma non possiamo abbandonare chi si è fatto le ossa sul campo’

‘Le parole della ministra dell’Istruzione ci confortano – continua Pacifico in una nota informativa pubblicata dal sindacato – perché la scuola ha estremo bisogno di nuovi insegnanti, considerando l’alta percentuale di posti vacanti e disponibili. Allo stesso modo cogliamo l’occasione per chiedere di modificare le immotivate esclusioni da questi concorsi a priori di tanti candidati, oltre che valutazioni minime collocate su punteggi maggiori di quello che indicano le norme in vigore.’