Norme anti Covid, ultime notizie 17/9: restano le responsabilità penali per il personale scolastico
Norme anti Covid, ultime notizie 17/9: restano le responsabilità penali per il personale scolastico

Tutto il personale scolastico, docenti, ATA e Dirigente Scolastico non sarà tutelato in caso di positività a scuola e per l’applicazione delle norme anti Covid. In sostanza, un emendamento relativo a questo argomento aveva ricevuto il placet per essere inserito all’interno del decreto Semplificazioni. Invece, dopo la sua pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, viene clamorosamente smentita questa circostanza.

Norme anti Covid a scuola, la pubblicazione in GU del Decreto Semplificazioni svela i piani del governo: manca lo scudo penale per il personale scolastico

Di fatto i docenti, il personale ATA (i Collaboratori scolastici in prima istanza) e persino il Dirigente Scolastico rischieranno molto dal punto di vista penale nel caso in cui si accertasse che tali norme non siano state rispettate nel momento in cui ci fosse un caso di positività conclamata a scuola.

Loading...

La proposta di uno scudo penale per tutto il personale scolastico era stata avanzata dai sindacati. Primo tra tutti l’ANP, il sindacato nazionale dei Presidi. Alla spicciolata anche le altre sigle sindacali hanno sposato la causa. Purtroppo, è fumata nera su questo fronte.

Loading...

Il testo del provvedimento

Il provvedimento avrebbe scagionato o comunque non avrebbe messo sotto accusa il personale scolastico in caso di focolai a scuola. Il testo dell’emendamento, cassato in fase di pubblicazione in G.U., recita testualmente:

“Fino al 31 agosto 2021, ove l’organizzazione dello svolgimento in condizioni di sicurezza dell’anno scolastico 2020/202, nell’osservanza delle prescrizioni del Cts implica la soluzione di problemi tecnici di speciale difficoltà, il personale scolastico risponde verso terzi dei danni limitatamente ai casi in cui la produzione del danno conseguente alla condotta del soggetto agente è dovuta a dolo o colpa grave“.

Personale scolastico dato in pasto ai contenziosi: rischiano tutti, i primi sono i Dirigenti Scolastici

Una considerazione finale su quanto accaduto. Per i Dirigenti scolastici si tratta di una delle più gravi sconfitte di questi ultimi anni. Da un lato sono paragonati ai Dirigenti della Pubblica Amministrazione per ciò che attiene alle loro responsabilità, salvo poi trattarli alla stessa stregua di tutti, persino dal punto di vista dei loro emolumenti.

Senza tenere conto del fatto che in caso di controversie legali, attualmente i DS non possono disporre della difesa pubblica da parte della Avvocatura dello Stato, per via della crescita esponenziale del contenzioso contro questa importante figura che presiede le scuole.

Insomma, per l’ennesima volta il governo è andato avanti per la sua strada, evitando di dare ascolto alle loro plausibili richieste e soprattutto peccando di assoluta mancanza di trasparenza e correttezza istituzionale.

Le responsabilità penali del personale scolastico

Per quanto concerne i docenti e il personale ATA, questo sarà un anno rischioso anche sul fronte dei contenziosi. Molti rischi causati dalla questione sicurezza a scuola saranno ancor di più aggravati dalle misure necessarie e indispensabili, legate alle norme anti Covid. Non si potrà affatto essere superficiali perché dietro l’angolo tante insidie sono pronte a scattare e a mettere in serio rischio il lavoro di tutto il personale scolastico, soprattutto dal punto di vista penale.