Scuole chiuse e didattica a distanza: ordinanze Regioni aggiornate al 27 ottobre
Scuole chiuse e didattica a distanza: ordinanze Regioni aggiornate al 27 ottobre

A poco più di sei giorni dal suono delle prime campanelle in molte regioni d’Italia sono già tantissimi i casi di positività al Covid-19, tra gli alunni, i docenti e il personale scolastico intero. Le conseguenze a questa situazione come è ovvio riguardano il moltiplicarsi di tamponi a tappeto, di quarantene per intere classi (compresi docenti e personale ata), fino ad arrivare alla chiusura totale di interi plessi e/o istituti scolastici.

La situazione dei contagi da Covid-19 nelle scuole italiane, suddivise per Regioni

Proprio per questa ragione abbiamo deciso di elencare le regioni in cui sono presenti le scuole che annoverano questi problemi, a pochi giorni dalla ripartenza post elezioni.

Loading...

Ecco dunque l’elenco geografico dei contagi nelle istituzioni scolastiche del Paese aggiornata al 20 settembre 2020.

FRIULI VENEZIA GIULIA

  • Isis Michelangelo Buonarroti di Monfalcone (Gorizia): 115 studenti sono stati posti in isolamento fiduciario. Un loro docente in comune era risultato positivo al Coronavirus. Le ultime notizie sono confortanti in quanto i tamponi eseguiti a tutti i 115 studenti hanno dato risultato positivo, pertanto potranno rientrare a scuola;
  • Isis Dante Alighieri di Gorizia: una studentessa posta in quarantena in attesa di eseguire l’esame del tampone;
  • Scuola materna di Gorizia: una insegnante che risiede a Manzano (Udine) è positiva al Covd-19, dovrà effettuare il tampone;
  • Scuola dell’infanzia di Carlino: un alunno positivo al Covid-19 ha portato alla chiusura preventiva della sezione dei “piccoli” (in provincia di Udine);
  • Scuola Gaspardis di Trieste: un caso di positività tra gli alunni ha fatto scattare la quarantena per 21 compagni e 3 docenti.

TRENTINO ALTO ADIGE

  • Scuola materna dell’altopiano di Pinè: un’alunna attualmente positiva;
  • Scuola primaria della val di Sole: un alunno attualmente positivo;
  • Istituto superiore di Rovereto: un alunno attualmente positivo;
  • Istituto tecnico “Max Valier”: un alunno positivo al Coronavirus, gli altri 23 compagni di classe e tre insegnanti sono tutt’ora in quarantena.

LOMBARDIA

  • Nelle scuole di Milano ci sono 5 alunni e 1 insegnante positivi al Covid-19. Tutte le classi dei suddetti alunni sono state poste in isolamento. L’insegnante invece, visto che insegna in una scuola secondaria di primo grado, è stato posto solo lui in quarantena. Lo scorso 15 settembre, infine, sempre a Milano, sono risultati positivi alcuni alunni e qualche unità di personale ATA e si è proceduto all’isolamento delle classi degli alunni;
  • Scuola Primaria “Foscolo” di Varese: alunno positivo, tutta la classe in quarantena;
  • Brescia: tre casi di positività nella Bassa Bresciana e un quarto in fase di accertamento. 100 gli studenti attualmente si trovano in isolamento.

PIEMONTE

  • 5 casi di positività tra gli studenti e il personale scolastico. I casi si sono scoperti grazie ai test effettuati presso gli ‘hotspot scolastici’ allestiti dalla Regione per la diagnosi immediata di Coronavirus. Sono stati 212 finora i test effettuati tra gli alunni e il personale della scuola.
  • Scuola primaria Alfieri di Borgo Vercelli: un’alunna positiva è in quarantena.

VENETO

  • Scuola Materna e Istituto Superiore del Distretto di Treviso: un caso di positività tra gli studenti ha fatto scattare la quarantena per tutti gli alunni di due classi;
  • In alcune Scuole Materne della Regione: quarantena per alcune maestre;
  • Scuola primaria a Belluno: alunno positivo ma asintomatico, intera classe in quarantena.

LIGURIA

  • In un asilo genovese è risultata positiva una bambina originaria del Bangladesh. Allo stato attuale la piccola e la mamma sono ricoverate all’Ospedale Gaslini di Genova. L’asilo non è stato chiuso ma sono in isolamento 2 maestre, 1 ausiliario e 2 cuoche.
  • Istituto tecnico ‘Liceti’ di Rapallo: uno studente positivo ha fatto si che la Preside dell’Istituto abbia impedito l’accesso a scuola di tutta la classe del compagno positivo. Successivamente, avuto conferma della positività dello studente, per tutti gli studenti della classe e per due insegnanti della scolaresca è scattata la quarantena.

TOSCANA

  • Scuola primaria Felice Orsi di Porcari (provincia di Lucca): un alunno positivo ha fatto scattare la quarantena per 16 alunni, tre insegnanti e un collaboratore scolastico;
  • Altre classi in quarantena dopo 42 bambini risultati positivi al Coronavirus in molte località della Regione;
  • Scuola elementare nel comune di Fosdinovo, in provincia di Massa Carrara: 18 alunni e 3 maestre sono in quarantena. Tutto questo a seguito dell’esito positivo del tampone di una bambina che frequentava l’istituto;
  • Un’alunna di Prato si era presentata a scuola il primo giorno di lezioni, nonostante non poteva farlo dato che era in attesa del tampone che poi si è rivelato positivo. In questo caso non è scattata la quarantena di classe ma solo controlli ai compagni vicini alla studentessa. “La preside furiosa si è scagliata contro la famiglia della ragazzina che adesso rischia una multa”, così come riporta Tuttoscuola.it.

EMILIA ROMAGNA

  • Liceo Scientifico di Rimini: attualmente in quarantena alcuni studenti di due classi, in quanto hanno avuto contatti ravvicinati con un compagno di un altro istituto risultato positivo al coronavirus prima di rientrare a scuola. Gli stessi non si sono mai presentati in classe.
  • Scuola dell’Infanzia a Ferrara: un insegnante è risultato positivo e per 14 bambini e altri due componenti del personale educativo è scattato l’isolamento domiciliare in attesa di essere sottoposti a tampone.
  • Tre casi di positività si sono registrati rispettivamente in alcune scuole superiori di Bologna: al Liceo Ginnasio Statale M. Minghetti, al Liceo Linguistico Laura Bassi ed al Liceo Scientifico A. Righi. I soggetti coinvolti, tra studenti e docenti, sono circa 30 in ciascuno dei suddetti Istituti.

LAZIO

  • Istituto Scolastico a Monterotondo (Roma): positivo uno studente e come conseguenza l’intera classe è stata messa in isolamento dal Dipartimento di Prevenzione dell’Asl locale.
  • Scuola materna Pirgus di Santa Marinella (città metropolitana di Roma): alunna positiva al Covid-19.

PUGLIA

  • Per prevenzione il primo cittadino di Bitonto, Michele Abbaticchio, decidendo di accogliere le pressanti richieste dei dirigenti degli istituti scolatici locali, ha deciso di rinviare l’apertura delle scuole (prevista in origine per il 24) al prossimo 28 settembre 2020.

SARDEGNA

  • Scuola media di viale Sardegna a Terralba: sono in isolamento e in attesa di conoscere l’esito del tampone una insegnante impegnata nei corsi di recupero e una ventina di alunni. Il plesso scolastico è stato puntualmente sanificato e di conseguenza riaperto.
  • Istituto Comprensivo Statale di Bari Sardo: un alunno positivo al Coronavirus, il Sindaco decide che le lezioni slittano a partire dal 22 settembre fino a data da destinarsi.

SICILIA

  • Scuola dell’infanzia “Primavere” di Casa Santa a Palermo: una maestra è risultata positiva al coronavirus. La scuola ha chiuso e i bambini sono stati posti in quarantena in attesa di effettuare i test.
  • Due asili nido a Palermo: alcuni adulti che lavorano presso le due scuole sono risultati positivi al Coronavirus. Le due sedi scolastiche sono state sanificate e si è in attesa che l’ASP dia l’autorizzazione alla riapertura.
  • Liceo Scientifico “Fardella” di Trapani: sono state sospese le lezioni in una classe a seguito della positività al Covid-19 di un genitore di uno studente. Per precauzione, tutti gli studenti e i docenti del corso sono in isolamento volontario.
  • Tutte le Scuole di San Giuseppe Jato (PA) rimarranno chiuse fino al 14 ottobre 2020 per decisione del Sindaco.