Supplenze 2020/21, quando si utilizzano le graduatorie di istituto?
Supplenze 2020/21, quando si utilizzano le graduatorie di istituto?

Con la nota 28725 del 21 settembre 2020, il Ministero dell’Istruzione chiarisce alcuni punti dell’Ordinanza Ministeriale n. 60 sulle supplenze da Graduatorie di Istituto.

Supplenze da Graduatorie di Istituto: i chiarimenti

La nota del Ministero dell’Istruzione di oggi 21 settembre sulle supplenze per l’anno scolastico 2020/21 da Graduatorie di Istituto, ribadisce alcuni aspetti dell’ordinanza. Le supplenze, dunque, possono essere:

  1. annuali (copertura delle cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre);
  2. temporanee sino al termine delle attività didattiche (copertura di cattedre e posti d’insegnamento, su posto comune o di sostegno, non vacanti ma di fatto disponibili, resisi tali entro la data del 31 dicembre);
  3. temporanee per ogni altra necessità diversa dai casi precedenti.

Quali supplenze si possono lasciare?

Il Ministero richiama l’art. 14 comma 2 dell’OM 60, in base al quale la supplenza conferita sulla base delle graduatorie di istituto può essere lasciata per accettare una supplenza ai sensi dell’articolo 2, comma 4, lettere a) e b).

In altre parole, si può lasciare la supplenza da graduatorie di istituto per una supplenza conferita su posti vacanti o disponibili entro il 31 dicembre (punti 1 e 2 del precedente sottotitolo), ovvero una supplenza da GPS e GaE.

Avevamo chiarito il punto in questo articolo.