UDU
Comunicato UDU: 'Da Manfredi risposte su riapertura, lauree abilitanti, finanziamenti e diritti allo studio'

Riceviamo e pubblichiamo comunicato inviatoci dall’Ufficio Stampa UDU (Unione degli Universitari).

Manfredi risponde alle nostre richieste su riapertura, lauree abilitanti, finanziamenti e diritti allo studio: ora vogliamo i fatti 

Nella giornata di ieri abbiamo incontrato il Ministro Gaetano Manfredi e gli abbiamo consegnato alcune richieste per l’università che verrà. È necessario progettare insieme l’università del futuro, senza lasciare indietro nessuno, coinvolgendo attivamente chi gli atenei li vive tutti i giorni, a partire dagli studenti! Manfredi ha discusso con i capigruppo in Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari numerosi temi, tra i quali la tanto discussa in queste ultime settimane riapertura degli atenei. 

Loading...

“Sappiamo che molti sono stati e saranno gli ostacoli per tornare completamente in presenza – spiega Sofia Giunta, capogruppo dell’Unione degli Universitari in CNSU – Carenza di spazi e luoghi di studio, carenza di possibilità ad accesso a servizi essenziali come le mense. Abbiamo messo in luce il bisogno di confronto continuo, mancato in parte in questi mesi, di scambio di buone pratiche e della necessità di coordinare in maniera forte le autonomie, assieme a un piano straordinario di investimenti che possa far fronte alla difficile situazione per via delle indispensabili misure di sicurezza sanitaria in questo periodo in cui la pandemia è ancora lontana dall’essere sconfitta.”

Loading...

“Il Ministero ha accolto positivamente le nostre richieste – continua Giunta – A queste promesse, però, è fondamentale che seguano i fatti, perché adesso abbiamo bisogno di certezze, non di vuote rassicurazioni. Il Ministro Manfredi ci ha anticipato che verrà svolto un monitoraggio specifico di tutti i problemi sulle riaperture sulla totalità degli atenei italiani, e gli studenti, negli organi e fuori, saranno chiamati con forza dare il loro contributo! Noi ci siamo e faremo la nostra parte.”

“Al Ministro abbiamo chiesto con forza di prendere in carico la questione della revisione degli esami di stato e delle lauree abilitanti – aggiunge Enrico Gulluni, Coordinatore Nazionale dell’Unione degli Universitari – Manfredi è stato chiaro: il Ministero ha già pronte misure specifiche per rendere abilitanti le lauree di ambito sanitario, e altrettanti percorsi per cominciare iter sull’abilitazione anche per altri percorsi non solo ordinistici. Si tratta di un importante risultato che premia la nostra mobilitazione estiva al fianco di migliaia di abilitandi, psicologi e farmacisti in prima fila, con la nostra petizione che ha superato le 36mila firme e numerose manifestazioni e sit in che si sono succeduti in tutto il Paese.”

“Non da ultimo, il tema più che mai attuale dei finanziamenti all’università e del diritto allo studio – continua Gulluni – Come abbiamo sostenuto a più riprese, sarà necessario che gli investimenti dei decreti Cura Italia e Rilancio non vengano meno per i prossimi anni al termine della situazione di emergenza. Il Ministero si è impegnato a stabilizzare questi fondi, a lavorare sulle infrastrutture universitarie, le politiche abitative e all’aumento complessivo dei servizi garantiti dal Diritto allo Studio, studiando un piano di intervento condiviso con gli studenti. Sarà fondamentale sfruttare al massimo la disponibilità economica del Recovery Fund e eliminare una volta per tutte la vergognosa figura degli idonei non beneficiari di borsa di studio. Inoltre abbiamo ottenuto l’impegno a proseguire gli investimenti sulle borse di specializzazione di medicina, attivando un Osservatorio per svolgere un monitoraggio complessivo del fabbisogno di borse.”

“Le risposte che abbiamo ricevuto dal Ministro Manfredi sono un primo passo – concludono Giunta e Gulluni – Ora vogliamo i fatti e pretendiamo che tutte queste promesse vengano realizzate, riportando l’università al centro dell’agenda di governo! Nessuno deve essere lasciato indietro!”