Scuola, diplomati magistrale ultime notizie
Diplomati magistrale, Ordinanza Consiglio di Stato: chiesti chiarimenti al Ministero dell'Istruzione

Diplomati magistrale, nuovo importante capitolo quello che si è aperto con l’Ordinanza emessa dal Consiglio di Stato che, di fatto, sospende alcune sentenze negative emesse dal Tar Lazio.

Come riferisce in una nota Flc-Cgil, il CdS ha chiesto al Ministero dell’Istruzione alcuni chiarimenti in relazione al trattamento previsto per i docenti destinatari di sentenza di merito negativa, la quale, come è noto, produce come diretta conseguenza il depennamento dalle graduatorie ad esaurimento e il licenziamento dal contratto a tempo indeterminato.

Loading...

La questione sollevata dal Consiglio di Stato si riferisce, in particolar modo, all’inserimento o meno dei docenti nelle graduatorie provinciali per le supplenze.

Loading...

L’Ordinanza del Consiglio di Stato sui diplomati magistrale

Nell’ordinanza si legge quanto segue: ‘L’Amministrazione ha rilevato che anche i docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002 possono conseguire l’iscrizione nella I fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze GPS per la scuola primaria e dell’infanzia, ma non ha specificamente dedotto sulla posizione dei docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l’a.s. 2001/2002, inseriti nelle GAE per effetto di misure cautelari disposte in giudizio, destinatari di contratti di lavoro a tempo indeterminato ed i atti di immissione in ruolo senza apposizione della clausola di riserva; in particolare, non emerge …dalla relazione ministeriale se tali docenti, immessi in ruolo senza riserva, siano effettivamente ritenuti dall’amministrazione legittimati a chiedere l’inserimento nelle graduatorie provinciali per le supplenze il che influisce sulla concreta possibilità di ottenere incarichi di supplenza per l’ipotesi in cui l’amministrazione, in esecuzione della sentenza appellata, dovesse procedere allo scioglimento dei relativi rapporti di lavoro a tempo indeterminato, costituiti in pendenza del giudizio di primo grado’.

Cosa cambia per i diplomati magistrale?

Cosa cambia, dunque, per i diplomati magistrale secondo questa Ordinanza? Innanzitutto, il Consiglio di Stato, in attesa di chiarimenti da parte del Ministero dell’Istruzione, ha sospeso le sentenze negative del Tar, fissando l’udienza di merito per il prossimo 25 febbraio 2021.

Flc-Cgil ci tiene, soprattutto, a sottolineare come la sospensione disposta dal CdS potrebbe non produrre cambiamenti in relazione all’esito finale della vertenza: comunque, la sospensiva ha valore solamente per chi è direttamente coinvolto dall’Ordinanza del 21 settembre.

Flc-Cgil, in ogni caso, conclude la nota informativa dando precise disposizioni per tutti i ricorrenti direttamente coinvolti nelle udienze fissate al Tar del Lazio il prossimo 6 ottobre.