Convocazioni notturne da Gae e GPS a Cosenza

Ormai sono molteplici le criticità dell’anno scolastico appena iniziato. A non convincere è soprattutto un sistema di reclutamento a tempo determinato che sarebbe dovuto essere molto più celere rispetto agli anni precedenti, ma che invece si sta rivelando il peggiore di sempre. Le convocazioni per le supplenze a tempo determinato da Gae e Gps hanno tardato pressochè in molte province dello stivale, lasciando molti posti di ogni ordine e grado scoperti.

Ma non è tutto. Sono state previste anche convocazioni ad orari improponibili.

Loading...

Gps, la digitalizzazione non ha funzionato

I vari uffici scolastici nell’ultimo mese si sono trovati di fronte ad una corsa contro il tempo per poter pubblicare le nuove Gps prima dell’inizio dell’anno scolastico.

Loading...

Le date però preannunciate dal MI non sono state rispettate. E a ciò si sono andati ad aggiungere errori abnormi di punteggi, costringendo gli Usp a ripubblicare più volte le graduatorie, creando non pochi disagi alle scuole bisognose di personale docente.

Le Gps di certo dunque non si può dire che abbiano sortito i vantaggi millantati.

File notturne per ottenere un posto alla scuola secondaria

A suscitare stupore nelle ultime ore è stato un caso senza precedenti verificatosi a Cosenza.

Le convocazioni per la stipula di contratti a tempo determinato per diverse classi di concorso della scuola secondaria si sono svolte a partire dalle ore 15.00 del 24 settembre presso l’IIS “Valentini-Majorana” di Castrolibero e, come da calendario, vedevano l’ultima convocazione da GPS partire dalle ore 20.10.

Come documentato sui vari social, addirittura all’una di notte molti aspiranti supplenti erano ancora fuori dall’istituto ad aspettare il proprio turno di chiamata. E come se non bastasse alcuni di questi insegnanti si sono visti non assegnare alcun posto (dopo ore di attesa in fila), sentendosi dire che mancavano le ore per quella determinata classe di concorso.

Situazione questa decisamente surreale.