Coronavirus, bollettino aggiornato al 23 ottobre
Coronavirus, bollettino aggiornato al 23 ottobre

Il tavolo sulla riforma pensioni previsto per venerdì 25 settembre, è stato rinviato a causa della quarantena volontaria della ministra del Lavoro Nunzia Catalfo.

Catalfo in quarantena volontaria

Nelle ultime ore si è diffusa la notizia che il secondo incontro che avrebbe dovuto tenersi venerdì 25 settembre tra Governo e sindacati sulla riforma pensioni è stato rinviato.

Il motivo, la quarantena volontaria a cui si è sottoposta la ministra del Lavoro Nunzia Catalfo.

La ministra, infatti, dopo aver appreso di essere entrata in contatto con un soggetto positivo al Covid, ha effettuato due test, risultati entrambi negativi.

Non si tratta, però, dell’unico caso in Europa. Anche a Bruxelles è slittato un importante vertice per la stessa ragione, il Coronavirus che ha costretto in quarantena il presidente del Consiglio europeo Charles Michel.

Allo stesso modo, pure Francia e Germania hanno dovuto affrontare delle ‘complicanze politiche’ dovute rispettivamente allo stato di salute dei ministri dell’Economia Bruno Le Maire e Peter Altmaier.

Tavolo per la riforma pensioni: a quando il rinvio?

Al momento il Governo non ha ancora fissato la nuova data dell’incontro con i sindacati sulla riforma pensioni. Tuttavia, la ministra Catalfo ha dichiarato che il rinvio si terrà a breve.

Resta ancora da capire se per la nuova data basterà attendere i canonici 14 giorni di quarantena, oppure se l’incontro slitterà ulteriormente.

In ogni caso, per i sindacati è fondamentale che il rinvio avvenga il prima possibile. Solo così si potranno comprendere le reali intenzioni dell’esecutivo circa la prossima riforma pensioni.

In particolare, sono ancora da definire le possibili modifiche dell’attuale Legge Fornero e la proroga di Opzione Donna e Ape Sociale.

“Io credo che il governo si deve esprimere su questi fatti, perché noi abbiamo già detto negli incontri precedenti quelle che sono le nostre proposte”. Ha commentato Domenico Proietti, segretario confederale della UIL a proposito del rinvio del tavolo sulle pensioni a causa della quarantena della ministra Catalfo.