Supplenze da GPS 2020/21, valutazione punteggio Master: nuova Ordinanza Tar Lazio
Supplenze da Gps, come accettare una nomina annuale

Gli uffici scolastici provinciali non hanno ancora terminato le procedure di nomina da Gps per l’assegnazione delle supplenze a tempo determinato al 30 giugno o al 31 agosto. Si presume che le convocazioni si protrarranno fino agli inizi di ottobre.

Per poter ottenere a tutti gli effetti la cattedra assegnata a tempo determinato, vanno seguiti alcuni passaggi importanti.

Loading...

Accettazione e presa di servizio

Una volta convocati da GPS, dopo aver inviato il modulo contenente l’ordine di preferenza delle scuole o dopo averlo espresso tramite Sigeco, gli Usp provvedono ad assegnare a ciascun aspirante la sede scolastica.

Loading...

Quella dell’Usp, a questo punto, si configura come una proposta di nomina a tempo determinato. L’aspirante, una volta che si vede assegnare la sede, deve procedere all’accettazione, da comunicare alla scuola tramite email o telefonicamente.

Dopo l’accettazione deve necessariamente seguire la presa di servizio, che deve avvenire entro 24 ore dalla pubblicazione dell’elenco dei nominati da parte dell’Usp, o al massimo entro 48 ore previo accordo col Dirigente Scolastico.

Mancata accettazione

Qualora, una volta assegnata la sede, l’aspirante non volesse accettare la supplenza, ne deve comunque dare comunicazione. In questo caso sarà necessario inviare email di rinuncia alla scuola assegnata e al provveditorato di riferimento.

La rinuncia, va rammentato, comporta l‘impossibilità di ricevere altre proposte di assunzione a tempo determinato dalle Gps per il corrente anno scolastico e per la classe di concorso per la quale si è effettuata la rinuncia.

Invece, la mancata assunzione di servizio dopo l’accettazione comporta l’impossibilità di ricevere convocazioni per supplenze sia da Gps che da Graduatorie d’Istituto, sempre per il solo anno scolastico corrente e per il medesimo insegnamento.