INPS, bandi borse di studio 2020: cosa sono e a chi spettano
INPS, bandi borse di studio 2020: cosa sono e a chi spettano

L’INPS pubblica ogni anno i bandi per le borse di studio. Sono destinate ad alcuni studenti che frequentano scuole di primo e secondo grado, università e, per gli studenti fuori sede, Istituti Tecnici Superiori (ITS).

Borse di studio INPS: a chi spettano?

Le borse di studio INPS vengono assegnate in base a specifici requisiti, con riferimento soprattutto al merito scolastico. Sono rivolte ai figli (e orfani o loro equiparati) di chi:

Loading...
  • è iscritto (dipendente o pensionato) alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali;
  • è pensionato utente della Gestione Dipendenti Pubblici.

Le borse di studio per la scuola di I e II grado e l’università sono rivolte anche a figli (e orfani o equiparati) di chi è:

Loading...
  • iscritto alla Gestione Assistenza Magistrale;
  • dipendente del Gruppo Poste Italiane SpA, dipendente ex IPOST (sottoposti alla trattenuta mensile dello 0,40% di cui alla legge 27 marzo 1952, n. 208), pensionato già dipendenti del Gruppo Poste Italiane SpA e già dipendente ex IPOST.

Bandi borsa di studio INPS 2020

L‘INPS assegna le borse di studio attraverso bandi di concorso separati:

  • uno per le scuole secondarie di I e II grado,
  • uno per la formazione di livello post-secondario, universitario, post-universitario e professionale
  • uno per la frequenza di studenti fuori sede di Istituti Tecnici Superiori (ITS).

Per ‘fuori sede’ si intendono gli studenti che frequentano una scuola situata in un comune che disti almeno 100 Km e in provincia diversa da quella di residenza, calcolata in riferimento alla tratta più breve tra quelle possibili, compresi i mezzi pubblici.

I bandi vengono pubblicati generalmente tra il penultimo trimestre dell’anno e il primo trimestre dell’anno successivo e sono consultabili nella sezione Borse di studio.