Laurea+24 CFU titolo abilitante: sentenza del 13 ottobre Tribunale di Crotone
Laurea+24 CFU titolo abilitante: sentenza del 13 ottobre Tribunale di Crotone

E’ ancora un tema controverso quello dell’abilitazione all’insegnamento tramite il possesso di laurea e 24 CFU e il conseguente inserimento nella II fascia delle GI e nella prima delle GPS. I tribunali italiani sembrano fornire pareri discordanti.

Alcuni tribunali dicono sì all’abilitazione con laurea e 24 CFU

E’ innegabile che diversi tribunali sono orientati a dire che la laurea+ 24 CFU equivalgono a titolo abilitante. Di conseguenza, danno diritto all’inserimento nella seconda fascia delle graduatorie di Istituto e nella prima fascia delle GPS.

Proprio questa mattina, un comunicato ricevuto in redazione riporta questa vittoria ad Avezzano. Anche in precedenza, abbiamo pubblicato diversi comunicati al riguardo. Ma non tutti i tribunali sono di questo avviso.

C’è chi dice no

Come direbbe Vasco Rossi…’c’è chi dice no’ all’abilitazione tramite laurea e 24 CFU. E quindi no all’inserimento di questi docenti nella I fascia delle GPS e nella II fascia delle GI. Il Tar del Lazio è uno di questi (sentenza del 30 settembre).

Due docenti laureati, in possesso di 24 CFU nelle discipline atropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche e servizio per almeno 36 mesi, hanno chiesto al Tar Lazio l’iscrizione nella I fascia GPS e II fascia GI (graduatorie istituto).  Per il Tar, il semplice possesso di laurea ovvero di 24 CFU, o lo svolgimento di 36 mesi di attività non è equiparabile al titolo di abilitazione al’’insegnamento e ha negato la richiesta.

Viene chiarito che nessuna norma ha disposto l’equiparazione o equipollenza del titolo di laurea e dei percorsi abilitanti, che sono distinti e perseguono finalità diverse.

In conclusione

In conclusione, ancora sull’argomento continua a regnare la confusione. Vi sono opinioni e sentenze contrastanti.