Scuola notizie 22 ottobre, Azzolina convoca i sindacati

Il Ministero dell’Istruzione ha provveduto a pubblicare nuove FAQ in merito al rientro a scuola in presenza, trattando in particolar modo, la gestione di casi sospetti e focolai.

Il dicastero di Viale Trastevere ha fornito una risposta in merito all’eventualità di un numero alto di assenze tra alunni e insegnanti.

Loading...

Numero alto di assenze tra alunni e docenti, la risposta del Ministero dell’Istruzione

Cosa si dovrà fare in questi casi? Il Ministero ha risposto così: ‘Il Referente scolastico per il COVID-19 deve comunicare al Dipartimento di prevenzione se si verifica un numero elevato di assenze improvvise di studenti in una classe o di insegnanti. Il Dipartimento di prevenzione effettuerà un’indagine epidemiologica per valutare le azioni di sanità pubblica da intraprendere, tenendo conto della presenza di casi confermati nella scuola o di focolai di COVID-19 nella comunità.’

Loading...

Oltre 900 scuole con almeno un caso

Ricordiamo, a questo proposito, che i nuovi dati relativi ai contagi nelle scuole non sono per nulla incoraggianti: oltre 900 scuole, secondo le ultime rilevazioni, presenterebbero almeno un contagio. Gli studenti risultati positivi sarebbero pari al 76,4%, i docenti risulterebbero l’11,3%.

Tutte le regioni avrebbero fatto registrare almeno un caso, il primato spetta attualmente alla Lombardia. Il maggior numero di casi si sta riscontrando nelle scuole superiori, seguite da primaria, infanzia e medie.