Scuola, permessi straordinari retribuiti 150 ore: modalità di fruizione
Scuola, permessi straordinari retribuiti 150 ore: modalità di fruizione

Supplenze per l’anno scolastico 2020/21, fa discutere l’intervista rilasciata dall’insegnante e scrittore Enrico Galiano per il portale ‘Illibraio.it’.

Supplenze scuola 2020/21, Galiano: ‘Insegnamento è diventato un’opzione di salvataggio in tempo di crisi’

Si è parlato molto di carenza di insegnanti ed è chiaro che, in tempi di crisi economica dovuti anche al Covid-19, non sono rari i casi in cui chi faceva tutt’altro, si è ritrovato improvvisamente ad insegnare come supplente, o addirittura come docente di ruolo. Spesso, però, entrano in gioco le motivazioni: ‘vocazione’ oppure ‘bisogno’?

Loading...


Galiano non se la sente di condannare la seconda opzione: ‘Se hai una famiglia da mantenere e un lavoro appena sparito nel nulla, è ovvio che l’insegnamento diventa improvvisamente un’opzione di salvataggio, se ne hai la possibilità.’

‘L’insegnante? Questo non è un lavoro che fai quando non c’è altro’

In ogni caso, di fronte a docenti neoimmessi in ruolo che facevano tutt’altro prima (molti di loro sono insegnanti di sostegno), Galiano risponde così: ‘Non puoi fare questo lavoro se non te lo senti dentro. Non può essere un ripiego. Una soluzione di salvataggio. È troppo importante. Non si può più tollerare questo sistema di reclutamento: è folle che si basi tutto su un punteggio, e che soprattutto il punteggio non tenga in alcun conto fattori decisivi, imprescindibili come la motivazione e l’attitudine.’


Galiano è più che mai convinto di una cosa: ‘Questo non è un lavoro che fai quando non c’è altro. Lo fai quando non c’è altro che avresti mai voluto mai fare.’