Covid, nuovo DPCM di Conte: quali misure?
Covid, nuovo DPCM di Conte: quali misure?

Il nuovo Dpcm di Conte sulle misure anti Covid-19 verrà presentato al Consiglio dei Ministri tra oggi 5 ottobre e mercoledì 7. Tra le disposizioni previste ci sono le mascherine da portare anche all’aperto, sempre e ovunque. La misura seguirà quella di alcune Regioni, come la Sicilia, e dovrà essere applicata in tutta Italia.

Dpcm Conte: mascherine e proroga stato di emergenza

La mascherina all’aperto come misura anti Covid19, proposta inserita nel nuovo decreto di Conte, ha come obiettivo evitare di intervenire quando ormai è troppo tardi, come successo in Spagna.

Il Decreto conterrà la proroga dello stato di emergenza (attuale scadenza 31 ottobre) fino al 31 gennaio. Si pensa possa anche contenere, come riferisce Il Messaggero, il divieto per le Regioni di introdurre norme più soft rispetto alle indicazioni nazionali.

Cerimonie, feste ed eventi: misure restrittive per Covid

Il Dpcm di Conte quasi certamente prevederà lo stop a cerimonie, feste ed eventi con troppe persone. Anche il Comitato Tecnico Scientifico si è detto favorevole a questa disposizione, in quanto in queste occasioni i contagi aumentano. Si pensa di imporre un tetto massimo di 200 persone, oltre a severe precauzioni e controlli. Alcuni chiedono che siano previsti limiti ai partecipanti a cene di famiglia e feste tra amici.

Pure gli orari di bar, pub e ristoranti potrebbero ricevere delle restrizioni, ma forse la misura sarà adottata solo se la curva dei contagi dovesse aumentare ancora. “E’ una delle ipotesi che stiamo valutando” ha detto Speranza. Viene invece confermato il no all’aumento del numero di spettatori negli stadi (1.000) per il calcio e nei palasport per gli sport al chiuso (200).

La parola d’ordine resta quella di sempre: evitare gli assembramenti. Speranza in TV ha sottolineato: “Vogliamo evitare un altro lockdown, non ce lo possiamo permettere“.

Più controlli

Per questo motivo, i controlli nelle aree pubbliche saranno potenziati, utilizzando forze dell’ordine e militari. La firma del nuovo decreto è prevista per mercoledì. . Il premier Conte ha ricordato che il Covid-19 non è stato ancora sconfitto, e non possiamo disperdere i sacrifici compiuti.