Graduatoria Medicina
Graduatoria Medicina: quando immatricolarsi

Mancano ancora pochi giorni al primo scorrimento della graduatoria di Medicina 2020 e, nel frattempo, molti studenti si stanno domandando se conviene immatricolarsi subito o aspettare. Quali considerazioni occorre tenere presente prima di decidere?

Graduatoria di Medicina: il dilemma dei ‘prenotati’

Dopo la pubblicazione della graduatoria di Medicina 2020, avvenuta il 29 settembre, mercoledì 7 ottobre è previsto il primo scorrimento.

Per gli ‘assegnati’ nessun dubbio: immatricolarsi subito presso la sede prescelta.

I ‘prenotati’, invece, una volta confermato l’interesse di rimanere in graduatoria, possono decidere se immatricolarsi o aspettare.

Prima di scegliere il da farsi, per questi studenti è bene considerare, innanzitutto, la posizione dell’ultimo assegnato nella sede di preferenza per capire se e quanto tempo conviene aspettare.

In secondo luogo, un altro criterio di valutazione potrebbe essere quello di tenere in considerazione l’ampiezza dello scorrimento dell’anno precedente.

Nel 2019, per esempio, la graduatoria di Medicina è scalata di circa 1.500 posti, mentre quella di Odontoiatria di oltre 2.000.

Ad ogni modo, la decisione è quantomai soggettiva. L’unica certezza è che, confermato l’interesse, lo studente ad ogni scorrimento mantiene il diritto ad iscriversi al corso di laurea.

Di norma, le future matricole attendono un paio di scorrimenti per valutare quanto è possibile avvicinarsi all’ateneo di prima preferenza, rimandando, così, l’immatricolazione.

Come immatricolarsi

Dopo la pubblicazione della graduatoria e dei successivi scorrimenti, per immatricolarsi ci sono solo pochi giorni di tempo.

Le tempistiche variano, però, a seconda dello stato di ‘assegnato’ o ‘prenotato’.

A spiegare le modalità di iscrizione è il decreto del Ministero dell’Università e della Ricerca, secondo cui gli ‘assegnati’ hanno solo quattro giorni per immatricolarsi.

In questo breve lasso di tempo è compreso anche il giorno della pubblicazione della graduatoria, mentre sono esclusi i sabati e i festivi.

I ‘prenotati’ possono, invece, aspettare lo scorrimento successivo e confermare entro cinque giorni la volontà di rimanere nella graduatoria di Medicina.

Durante gli scorrimenti successivi, le tempistiche e le modalità di iscrizione rimangono sempre le stesse.