Azzolina sul concorso straordinario: 'Si fa su tutt'Italia'
Azzolina sul concorso straordinario: 'Si fa su tutt'Italia'

Concorso straordinario e prova scritta V ciclo TFA sostegno, sorge il problema della sovrapposizione temporale tra la prova d’esame concorsuale (che scatterà il prossimo 22 ottobre) e le prove scritte del corso di specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità.

Concorso straordinario e prova scritta TFA sostegno: il problema della concomitanza delle date

Infatti, dopo lo svolgimento della prove preselettive del TFA sostegno, i vari atenei hanno provveduto a calendarizzare le prove scritte. Il problema nasce dal fatto che si rischiano delle sovrapposizioni con le prove d’esame riguardanti il concorso straordinario per l’immissione in ruolo dei docenti con tre annualità di servizio nella scuola secondaria statale.

I docenti interessati ad entrambe le procedure stanno segnalando casi di sovrapposizione temporale, circostanze secondo le quali molti candidati sarebbero di fronte all’impossibilità di partecipare ad entrambe le prove.

Occorre precisare, inoltre, che i docenti che hanno prestato servizio per 3 anni su posto di sostegno nello specifico grado accedono direttamente alle prove scritte. Qualora tali candidati abbiano prestato anche un anno di servizio su posto comune, hanno diritto a partecipare anche al concorso straordinario.

I docenti, pertanto, stanno chiedendo alle Università opportune modifiche ai calendari in modo tale che le prove scritte del TFA sostegno non vadano a sovrapporsi al calendario stabilito dal Ministero dell’Istruzione per lo svolgimento del concorso straordinario. Si chiede, pertanto, che possano essere svolte o prima del 22 ottobre oppure dopo il 16 novembre.