Permessi Legge 104
Permessi Legge 104

Chi è titolare dei permessi della Legge 104/92 ha diritto anche ai permessi retribuiti. Ma nel caso in cui nel corso del mese questi non vengano utilizzati, è possibile cumularli con quelli del mese successivo? Vediamo cosa dice la normativa.

Permessi retribuiti Legge 104: quanti sono?

La normativa stabilisce che chi beneficia dei vantaggi offerti dalla Legge 104/92, può richiedere fino a un massimo di 3 giorni al mese (frazionabili anche ad ore) di permessi retribuiti. Per i lavoratori part time il calcolo è diverso.

Loading...

Cumulabilità dei permessi, è possibile?

Sempre secondo la normativa, i permessi retribuiti della Legge 104 non sono cumulabili nei mesi successivi, ma si esauriscono nel mese in corso. Il beneficiario, quindi, perde le giornate di cui non ha goduto. I permessi non possono neppure essere monetizzati.

Eccezioni alla non cumulabilità dei permessi Legge 104/92

Ma a fare eccezione a questa regola di non cumulabilità dei permessi Legge 104, ci sono alcuni casi particolari.

  • quando un lavoratore deve assistere 2 familiari differenti. In questi casi si possono ottenere 3 giorni mensili per ogni familiare, arrivando ad un totale di 6 giorni al mese. La stessa regola vale quando è il disabile grave a prendersi cura di un suo familiare gravemente disabile, ma non vale se è possibile prestare assistenza ai due disabili nello stesso momento (per esempio, figlio che assiste entrambi i genitori).
  • quando si beneficia di altre forme di congedi. In questo caso, il lavoratore ha diritto ad entrambi e i congedi sono cumulabili con i tre giorni di permesso della Legge 104. Guida 2020 alle agevolazioni.