Covid19, è boom contagi: Governo studia nuove misure restrittive

Covid19, continuano ad aumentare pericolosamente i contagi in Italia: mercoledì i nuovi casi erano stati 3.678, ieri altri 4.458 in più. L’andamento giornaliero, insomma, è crescente, sulla falsa riga di quanto avvenne in aprile. Il 3 aprile si registrarono 4.584 nuovi contagi, il giorno seguente un record con 4.805 casi. Bisogna, però, tener conto di un fattore importante: ad aprile i decessi quotidiani erano centinaia, per esempio il 4 aprile furono 681. Ora, sono molti di meno, 22 e mercoledì 31. Un elemento fondamentale è rappresentato dal fatto che ora si fanno più tamponi rispetto alla scorsa primavera.

Covid19, sale il numero dei contagi: il Governo sta pensando a nuove limitazioni

Il Governo, tuttavia, starebbe studiando nuove limitazioni per evitare che la situazione sanitaria nel nostro Paese possa degenerare nelle prossime settimane. Tuttavia, l’obiettivo fondamentale dell’esecutivo Conte sarà quello di tenere aperte le scuole e le attività produttive. Dito puntato contro le cosiddette ‘aree della movida‘ ovvero i luoghi dove si verificano assembramenti di una certa consistenza, feste private comprese: non è da escludere che vengano poste delle limitazioni al numero di partecipanti.

Loading...

Covid19, CTS: ‘Grande criticità correlata alle aggregazioni di persone in luoghi pubblici, all’aperto o al chiuso’

Come riporta il ‘Corriere della Sera‘ di oggi, venerdì 9 ottobre 2020, il CTS ha messo in evidenza ‘la grande criticità correlata alle aggregazioni di persone e degli assembramenti in luoghi pubblici o aperti al pubblico, particolarmente critici negli ambienti al chiuso o all’aperto durante le ore serali o durante i fine settimana, suggerendo l’adozione di misure, anche di controllo da parte di forze dell’ordine, atte a prevenirle’.

Se la curva dei contagi dovesse aumentare, diventerebbe inevitabile la chiusura anticipata di bar e ristoranti (alle 23 o alle 24): l’obiettivo sarebbe quello di limitare la circolazione delle persone, in modo particolare di giovani, nelle strade e nelle piazze, creando assembramento.

Una delle misure che potrebbe introdurre il Governo è la limitazione nel numero di partecipanti a feste private come compleanni, matrimoni o battesimi.