supplenti in isolamento fiduciario, cosa succede in caso di convocazione

Nessun sindacato sta prendendo seriamente in considerazione una casistica che potrebbe verificarsi con frequenza nel periodo di emergenza sanitaria in cui ci troviamo, dato anche l’attuale e continuo incremento dei positivi da Covid. Stiamo parlando dell’ipotesi in cui un aspirante supplente si trovi in isolamento fiduciario e riceva convocazione da graduatoria d’istituto.

Che succede in questo caso?

Loading...

Isolamento fiduciario durata

Innanzitutto occorre fare chiarezza sull’isolamento fiduciario, il quale, come noto, scatta nel momento in cui o si sia venuti a contatto con un positivo conclamato, sebbene si sia asintomatici, oppure si riscontrino sintomi che facciano dubitare che possa trattarsi di Coronavirus.

Loading...

In entrambi i casi scatta l’isolamento fiduciario, in attesa del tampone.

La durata dell’isolamento varia a seconda delle tempistiche dell’esito del tampone o comunque della certificazione del proprio medico di base o dell’Asl.

Supplenti in isolamento domiciliare in attesa di convocazione

Un caso che merita di essere affrontato è quello in cui un insegnante supplente si trovi in isolamento fiduciario e, nel frattempo, stia attendendo la tanto agognata supplenza.

Se, durante il periodo di isolamento domiciliare, dovesse ricevere una convocazione, il rischio potrebbe essere quello di dover rinunciare ad un’opportunità lavorativa.

Caso frequente infatti è quello in cui la convocazione debba avvenire in presenza. Di fronte a questa situazione, a seguito di mancati chiarimenti al riguardo, e nella disinformazione delle segreterie scolastiche, spesso viene negata la possibilità di poter delegare il Dirigente Scolastico, negando anche un eventuale posticipo della presa di servizio nel caso in cui si sia destinatari della supplenza.

Le segreterie si limitano a richiedere il certificato medico solo al fine di evitare al malcapitato supplente di finire in fondo alla graduatoria d’istituto a seguito di rinuncia.

Si auspica dunque in un intervento chiarificatore dei sindacati per poter definire in maniera uniforme una problematica come quella descritta.