Pensioni anticipate
Pensioni anticipate: incontro Governo-sindacati 14 ottobre

Oggi, 14 ottobre, Governo e sindacati si riuniscono nuovamente per discutere sul futuro delle pensioni anticipate dopo la scadenza di Quota 100. Quali misure saranno adottate?

Misure urgenti all’ordine del giorno

Mercoledì 14 ottobre 2020, il Ministero del Lavoro si riunisce con le parti sociali per definire le opzioni da inserire nella legge di bilancio 2021.

Loading...

Tra le misure più urgenti all’ordine del giorno:

Infatti, come ha confermato il segretario confederale della Uil Domenico Proietti, durante il nuovo incontro Governo-sindacati sarà necessario “entrare nel dettaglio delle misure previdenziali da inserire all’interno della prossima legge di bilancio”.

Pensioni anticipate: quali sono gli obiettivi dei sindacati?

Secondo quanto dichiarato dal segretario confederale della Cgil Roberto Ghiselli, l’obiettivo dei sindacati è ben chiaro: “avere un sistema flessibile, che rompa gli schemi della Legge Fornero”.

In questo modo, si permetterebbe ai lavoratori di scegliere quando uscire dal mondo del lavoro anche attraverso il sistema delle pensioni anticipate.

Tra gli altri obiettivi non manca, poi, quello di tutelare i lavori usuranti, le donne, attualmente molto penalizzate, e il lavoro dei giovani.

In più, sono stati chiesti provvedimenti a sostegno del passaggio alla pensione per i lavoratori colpiti da crisi e a favore del ricambio generazionale.

“Per noi è importante che il Governo fornisca risposte concrete alle nostre proposte” spiega Ghiselli, il quale sottolinea, infine, la sostenibilità finanziaria delle proprie richieste.

Infatti, è bene ricordare che progressivamente gli assegni pensionistici saranno più bassi a causa del passaggio ad un regime non più retributivo, ma misto o solo contributivo.