È probabile che in ogni città del mondo esista una piccola comunità di italiani. Se prendiamo come esempio l’Europa, gli italiani immigrati sono maggiormente concentrati tra la Germania, il Regno Unito, la Spagna e in misura minore negli altri paesi. Tutte queste persone parlano italiano, una lingua amata in tutto il mondo, da alcuni giudicata semplice da imparare e da altri più complessa dell’inglese.

Guardando oltreoceano, verso gli Stati Uniti, si conta la terza maggiore comunità di persone che parlano italiano di tutto il mondo, per un totale di oltre settecentomila persone.

Si tratta di un numero enorme e tutti vivono e lavorano negli States continuando a parlare italiano per abitudine ma anche per tradizione, e per non perdere la connessione con le proprie radici.

Questo fa capire quanto negli USA la lingua italiana goda di una certa importanza, e quanto sia facile incontrare altri italiani visitando New York o Boston.

Basti pensare che esistono diverse offerte di lavoro in America per chi parla italiano, possibilità offerte da aziende che lavorano a stretto contato con l’Italia, con clienti italiani o che semplicemente sono nate in Italia e hanno poi spostato la sede o creato una succursale nel paese a stelle e strisce.

Per non parlare dell’alto numero di persone che sognano di vivere e lavorare in America, e di quelle che ogni anno prendono l’aereo e si trasferiscono per amore della cultura e delle città americane.

Ma come si ottiene un lavoro negli USA? 

Come si può sostenere un colloquio e viaggiare in cerca di nuove opportunità?

Cosa Serve per viaggiare negli States

Se state pensando o programmando un viaggio in America alla ricerca di lavoro dovete conoscere alcuni aspetti.

Al contrario di quanto in molti pensano, per entrare negli Stati Uniti d’America non sempre serve il Visto USA.

Infatti, se siete cittadini italiani e volete visitare il paese per un colloquio o per trovare nuove possibilità professionali, vi basterà compilare un questionario e attendere la risposta del governo americano che vi autorizza a viaggiare.

Si chiama ESTA USA ed è un modulo da compilare online rispondendo a numerose domande personali che servono al governo americano per capire chi siete e perché volete viaggiare oltreoceano.

L’autorizzazione, che non viene rilasciata a tutti ma su discrezione del governo, si ottiene dopo aver compilato il questionario in modo completo.

In caso di errori nelle risposte bisogna rifare tutto da capo, perciò in presenza di dubbi, perplessità e domande è meglio rivolgersi agli esperti disponibili all’indirizzo http://www.esta.it.

Presenti in Europa e USA, gli operatori rivedono e correggono gli errori presenti nel modulo per far sì che si ottenga l’autorizzazione a viaggiare senza problemi, nel minor tempo possibile.

Si ottiene una risposta entro pochi minuti o al massimo ventiquattro ore.

Esiste anche un’opzione Express per le richieste più urgenti e per chi deve affrontare un viaggio last-minute dall’altra parte del mondo e restare meno di novanta giorni.

L’ideale è ottenere il permesso elettronico almeno settantadue ore prima della partenza.