Scuola, riunioni e rinnovo organi collegiali: nuove indicazioni Ministero Istruzione

La Nota del Ministero dell’Istruzione N. 1896 del 19 ottobre ha fornito importanti chiarimenti sulle nuove misure prese dal governo (e contenute nel nuovo Dpcm) per fronteggiare l’emergenza Covid-19 in atto nel nostro Paese. Un punto particolarmente delicato è rappresentato dalla questione riguardante le riunioni degli organi collegiali. Vediamo cosa ha indicato la nuova Nota ministeriale.

Riunioni organi collegiali, chiarimenti del Ministero dell’Istruzione

Nella Nota si legge quanto segue: ‘Le riunioni degli organi collegiali possono essere svolte sia in presenza sia a distanza sulla base della possibilità di garantire il distanziamento fisico e, di conseguenza, la sicurezza dei partecipanti. Il DPCM introduce la possibilità che le operazioni legate al rinnovo degli organi collegiali possano avvenire a distanza, nel rispetto dei principi di segretezza e libertà nella partecipazione.’

Attività lavorativa, didattica o amministrativa continua a svolgersi in presenza, salvo casi di ‘quarantena’

‘La didattica digitale integrata – precisa il Ministero dell’Istruzione – resta complementare alla didattica in presenza. Il Piano Scuola ha previsto l’esigenza di tutelare le specifiche situazioni degli alunni con disabilità o con altri bisogni educativi speciali, di cui va favorito l’apprendimento in presenza. Inoltre, anche nei casi di ricorso obbligatorio alla DDI, occorre che la comunità educante mantenga un contatto serrato con tutte le situazioni di particolare fragilità e offra, dove necessario, i necessari aiuti, al fine di garantire il prioritario diritto all’istruzione di tutti gli alunni. Le nostre istituzioni scolastiche, del resto, continuano a essere un ambiente sicuro e tutelato; per questo l’attività lavorativa, didattica o amministrativa, salvo i casi di “quarantena”, può continuare a svolgersi in presenza.’