Testo ufficiale nuovo Dpcm: Conte ha firmato, ecco tutte le novità da domani 26 ottobre

Covid-19, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato nella notte il nuovo Dpcm che introdurrà, a partire da domani, lunedì 26 ottobre, nuove misure stringenti per fronteggiare l’inarrestabile aumento dei contagi. Vediamo in dettaglio che cosa cambierà da domani per gli italiani.

Premier Conte ha firmato nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18 ma non la domenica e i festivi

Il nuovo Dpcm ha disposto la chiusura anticipata alle 18 per tutto il settore della ristorazione anche se potranno rimanere aperti la domenica e i festivi. Il consumo al tavolo è permesso per un massimo di quattro persone non conviventi. La ristorazione negli alberghi resta senza limiti di orario ma ‘limitatamente ai propri clienti’. Potranno rimanere aperti anche gli autogrill, oltre a bar e ristoranti negli ospedali e negli aeroporti. 

Loading...

Scuola, didattica a distanza al 75% alle superiori

Alla fine la ministra Azzolina ha dovuto cedere: infatti, la percentuale di didattica a distanza alle scuole superiori aumenterà sino al 75%. Saranno i dirigenti scolastici a dover decidere quali classi dovranno seguire le lezioni a distanza, se solo alcuni oppure tutti e cinque gli anni. Nessuna novità, come ampiamente previsto, per la didattica al primo ciclo, dall’infanzia alle medie: resterà tutta in presenza. Disposta un’ulteriore modulazione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni, anche attraverso l’eventuale predisposizione di turni pomeridiani (ingresso non prima delle 9, come già avviene oggi).

Benessere, cura del proprio corpo e sport

Confermata la chiusura delle attività di palestre, piscine, impianti nei comprensori sciistici, centri natatori, centri benessere, centri termali, ‘fatta eccezione per le prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza’: resteranno, invece, aperti parrucchieri ed estetiste. Chiusi centri culturali, centri sociali e ricreativi. Sospese le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo e casinò. Chiusi anche i parchi tematici e di divertimento. Vietate le sagre, le fiere ed eventi simili. Niente feste, nemmeno con numero ridotto di invitati, comprese quelle riguardanti cerimonie civili e religiose. Il governo ha raccomandato fortemente di non ricevere a casa persone diverse dai conviventi, salvo che per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza.

Cinema, teatro e stadi

Alt a cinema o a teatro, nemmeno con il tetto dei 200 posti. Il governo ha sospeso anche i concerti e tutti gli spettacoli, al chiuso e all’aperto. Confermato lo stop all’attività in discoteche e sale da ballo. Stadi e palazzetti torneranno a ‘porte chiuse’. Nel Dpcm è stata disposta la sospensione di ‘eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina; restano consentiti gli eventi e le competizioni sportive, nonché le sedute di allenamento, degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza pubblico’.

Spostamenti

La raccomandazione sugli spostamenti rimane generica, dopo che le Regioni si sono fortemente opposte al divieto di spostamento tra le regioni. È stato eliminato dalla bozza il riferimento ai movimenti fuori dal Comune: pertanto è sempre consentito anche lo spostamento tra Regioni. Nel Dpcm è scritto: ‘È fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi’.

Concorsi e lavoro

Stop ai concorsi pubblici e privati, salvo quelli già banditi, a condizione che siano in regola o si adeguino al protocollo organizzativo validato dal Comitato tecnico scientifico. Dunque, il concorso straordinario scuola superiore, iniziato pochi giorni fa tra le polemiche, dovrebbe proseguire fino alla metà di novembre. I nuovi bandi di prossima pubblicazione, invece, resteranno in stand-by.

Qui di seguito potrete visualizzare e scaricare il testo ufficiale del nuovo Dpcm.