Ordinanze regionali Covid-19: dove seguire gli aggiornamenti
Ordinanze regionali Covid-19: dove seguire gli aggiornamenti

Ultime notizie scuola: il bollettino ufficiale dei contagi da Covid-19 diffuso dal Ministero della Salute mostra una crescita in tutta Italia. Proprio per questo, le Regioni hanno preso provvedimenti e misure autonome, alcune delle quali riguardano le scuole. Vediamo dove.

Ultime notizie scuola, Covid-19 e situazione regionale

Aggiornamento del 1 novembre sulle situazioni regionali e l’emergenza da Covid-19. Oggi ordinanza della Puglia.

Valle d’Aosta: dal 31 ottobre didattica a distanza al 75% flessibile.

Trento: il Trentino si oppone al DPCM e ordina la didattica in presenza.

Umbria: previsto uno stanziamento di 200.000 euro per sostenere le spese di connessione degli studenti . Sospesa attività didattica nelle scuole secondarie di primo e secondo grado dal 3 al 14 novembre.

Piemonte: dal 2 al 24 novembre chiuse le scuole superiori. Pubblicata ordinanza.

Lombardia: confermata la didattica a distanza per tutte le scuole superiori dal 26 ottobre, come già previsto dall’Ordinanza n. 623. Nuova ordinanza n. 624 del 27 ottobre, art 6.

Liguria: didattica a distanza al 75% nelle scuole secondarie di II grado dal 27 ottobre al 24 novembre. 

Emilia Romagna: fino al prossimo 24 novembre, si alza al 75% la percentuale minima di didattica a distanza alle scuole superiori, con criteri di rotazione fra le classi o fra gli studenti all’interno delle classi. 

Veneto: fino al 24 novembre Dad per almeno il 75% degli studenti delle scuole superiori. Si raccomanda la didattica in presenza prioritariamente nelle classi prime.

Toscana: dal 28 ottobre didattica a distanza per il 75% degli studenti delle scuole superiori.

Abruzzo: dal 28 ottobre 2020 sino al 24 novembre la sospensione delle attività scolastiche secondarie di II grado in presenza, rimettendo in capo alle Autorità Scolastiche la rimodulazione delle stesse, con ricorso alla didattica digitale a distanza e prevedendo che la didattica in presenza continui ad essere effettuata a vantaggio degli alunni portatori di disabilità. 

Lazio: dal 26 ottobre, DDI potenziata alle superiori (per il 50% degli studenti) e nelle Università (75%). Vietati gli spostamenti dalle 24:00 alle 5:00. 

Basilicata: da 2 novembre attività didattica sospesa nelle scuole secondarie di II grado.

Marche: didattica a distanza per le scuole secondarie di secondo grado, come previsto dal DPCM.  AGGIORNAMENTO del 30 ottobre: didattica a distanza al 100% alle secondarie di II grado dal 3 novembre

Campania: fino al 31 ottobre sono sospese le attività didattiche in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado (asili esclusi, che hanno riaperto, e attività destinate agli alunni con disabilità). Il 27 ottobre è stata confermata la chiusura delle scuole. AGGIORNAMENTO del 30 ottobre: da lunedì stop anche a scuole infanzia fino al 14 novembre. 

Puglia: disposta la didattica digitale integrata (DDI) per tutte le scuole di ogni ordine e grado (primaria, secondaria di primo e secondo grado) a partire dal prossimo 30 ottobre e fino al 24 novembre. 

Calabria: dal 26 ottobre 2020 si sospendono le attività didattiche in presenza nelle scuole secondarie di secondo grado, con ricorso alla didattica a distanza fino a tutto il 13 novembre 2020, rimettendo in capo alle Autorità Scolastiche la rimodulazione delle stesse; dal 14 al 24 novembre 2020, a seguito dell’analisi dei dati epidemiologici, si valuteranno altre opzioni. AGGIORNAMENTO 30 ottobre: scuole chiuse in nove Comuni CON NUOVA ORDINANZA.

Sicilia: stop alla didattica in presenza nelle scuole superiori, 100% DAD. AGGIORNAMENTO del 29 ottobre: si può garantire 25% in presenza, se necessario (nota di Musumeci).

Tutte le regioni non dovrebbero scendere sotto la soglia del 75% di DAD, come previsto dal DPCM Conte (Trento fa eccezione, come si legge sopra). Vedi tutte le ordinanze aggiornate.