Covid, ecco quali Regioni potrebbero cambiare zona dal 3 dicembre

Dpcm governo Conte, le Regioni sono sul piede di guerra in merito alla suddivisione delle stesse nelle tre fasce, rossa, arancione e gialla. La Calabria ha annunciato che impugnerà l’Ordinanza, il governatore del Piemonte, Alberto Cirio, chiede una revisione alla luce dei nuovi dati sui contagi. La situazione potrebbe cambiare, invece, per il Veneto, la Campania e la Liguria: il Veneto figura tra le regioni ‘gialle’ con riserva e la Liguria non è passata in zona arancione in quanto i suoi dati non risultano completi. 

Governo Conte, la ribellione delle Regioni: Veneto, Liguria e Campania potrebbero passare in zona arancione

Nell’ultimo verbale della Cabina di Regia si legge quanto segue: ‘Considerando l’imminente rivalutazione del rischio su dati aggiornati alla settimana dal 26 ottobre al 1° novembre, si ritiene di attenzionare in particolare queste Regioni per una definizione puntuale ed aggiornata del livello di rischio’. Se, dunque, i dati risulteranno peggiori, scatterà il passaggio in zona arancione.

Per quanto riguarda la Campania, ha fatto scalpore il suo collocamento in zona ‘gialla’, tanto più che la nuova Ordinanza disposta dal governatore Vincenzo De Luca ha previsto nuove misure ancora più restrittive rispetto a quelle indicate dall’ultimo Dpcm. Anche per quanto riguarda la Campania, potrebbero esserci a breve delle novità, visto che i dati, in particolar modo quelli relativi ai ricoveri, risulterebbero incompleti. 

Governo fa quadrato su collocazione Regioni nelle diverse fasce, Conte vuole ‘trasparenza’

Il Governo, comunque, è più che mai deciso a fare quadrato e a difendere le proprie decisioni, anche perché le forze dell’opposizione, in particolar modo Fratelli d’Italia, stanno soffiando sul vento di ribellione sollevato dalle Regioni. Il premier Giuseppe Conte, in una telefonata intercorsa con il presidente dell’Istituto Superiore della Sanità, Silvio Brusaferro, ha insistito sul fattore ‘trasparenza’: bisogna portare a conoscenza di tutti, per quanto possibile, in merito ai dati che vengono poi applicati ai 21 parametri individuati dai tecnici.