Covid, ecco quali Regioni potrebbero cambiare zona dal 3 dicembre

Covid-19, cambiano le zone rosse, arancioni e gialle. Ad una sola settimana di distanza dall’ultimo Dpcm firmato dal premier Giuseppe Conte, la pubblicazione dei nuovi dati, sulla base dei 21 indicatori presi in considerazione dall’Istituto Superiore della Sanità, provoca dei cambiamenti nella collocazione delle Regioni nelle tre fasce istituite dal Governo. Vediamo, in dettaglio, cosa cambia.

Lockdown Covid-19, zona rossa

Oltre alla conferma delle Regioni Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta e Calabria nella fascia a più alto rischio, la provincia autonoma di Bolzano, ovvero l’Alto Adige diventa zona rossa. L’ordinanza era stata firmata dal presidente, Arno Kompatscher, e prevedeva un lockdown a partire dal 9 novembre. Ora è arrivata anche la conferma nazionale.

Zona arancione

Nella zona arancione, sin qui, figuravano solamente la Puglia e la Sicilia. Con l’analisi dei nuovi dati, da oggi, 10 novembre, passano dalla zona gialla a quella arancione le Regioni Abruzzo, Basilicata, Toscana, Liguria e Umbria

Zona gialla

Per effetto dei nuovi cambiamenti decisi dal Governo, restano in zona gialla Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Marche, Molise, Provincia di Trento, Sardegna, Veneto