Scuola dell'infanzia, esito 2^ confronto Ministero Istruzione-sindacati

Scuola dell’infanzia, una nota informativa di Flc-Cgil offre il resoconto del secondo incontro del Tavolo permanente previsto dal Protocollo d’Intesa sulla Sicurezza per i Servizi Educativi e le Scuole dell’Infanzia

Scuola dell’infanzia, secondo incontro Ministero Istruzione-sindacati

Presenti all’incontro tenutosi in videoconferenza il Capo dipartimento per le Risorse Umane, Finanziarie, Strumentali, dottoressa Giovanna Boda, per il Ministero dell’Istruzione e la dottoressa Anna Caraglia per il Ministero della salute. Presenti i rappresentanti dell’Inail, degli Enti Gestori e dei Comuni oltre, naturalmente, ai sindacati firmatari del Protocollo.

Loading...

Organico Covid, ritardo pagamento stipendi

La dottoressa Boda ha spiegato, in fase di premessa, che il ritardo del pagamento dell’organico di emergenza è da attribuirsi al mancato aggiornamento del sistema NoiPa (imputabile quindi al Ministero dell’Economia e delle Finanze piuttosto che al Ministero dell’Istruzione).

Loading...

Lavoratori ‘fragili’

Il confronto ha toccato l’argomento riguardante i cosiddetti ‘lavoratori fragili‘ e l’applicazione dei protocolli relativi alla sicurezza delle lavoratrici e dei lavoratori. Considerando che per Flc-Cgil la priorità è rappresentata dalla prosecuzione delle attività in presenza, il sindacato ha sollecitato l’urgenza di una soluzione in grado di tutelare tutti i lavoratori, compreso tutto il personale ATA, i contratti a tempo determinato e quelli privati che, per motivi di salute, risultino inidonei alla mansione e non utilizzabili in altri compiti. È stato chiesto un ‘provvedimento normativo che consenta di ‘scorporare’ dal comporto il periodo di malattia imputabile alla condizione di ‘fragilità’.
Bisogna avere un quadro certo della situazione epidemiologica e della diffusione del contagio nelle istituzioni educative e scolastiche oltre a rendere efficaci e tempestive le procedure di tracciamento, al fine di contenere il rischio ed evitare sospensioni e chiusure quando non strettamente necessarie.

Scuola infanzia e mancata fornitura mascherine

Flc-Cgil ha denunciato la fragilità dell’organizzazione ‘a bolle’, dal momento che non sono stati rimossi i vincoli relativi alle sostituzioni del personale assente e segnalato nuovamente la mancata fornitura di mascherine FFP2. Occorre provvedere al più presto a dotare il personale delle istituzioni educative e scuole dell’infanzia di tutti i DPI richiesti.
Flc-Cgil, a conclusione della nota, ha precisato che il prossimo tavolo è stato convocato per venerdì prossimo, 20 novembre 2020.