Quattordicesima pensionati
A dicembre è in arrivo la Quattordicesima pensionati

Nel mese di dicembre sul fronte pensioni, oltre alla tredicesima, è in arrivo anche la quattordicesima pensionati. Ecco a chi spetta, cos’è e come funziona il calcolo dell’importo.

Quattordicesima pensionati: cos’è e a chi spetta

La quattordicesima mensilità di pensione è una somma erogata generalmente a luglio, in aggiunta al normale trattamento pensionistico.

Tuttavia, questo importo aggiuntivo arriverà nel mese di dicembre a quei pensionati che hanno compiuto 64 anni nel secondo semestre dell’anno e a chi è diventato titolare di pensione nel corso del 2020.

Ad ogni modo, per poter beneficiare della quattordicesima pensionati è necessario possedere una delle seguenti pensioni:

  • di vecchiaia;
  • di anzianità:
  • anticipata;
  • di invalidità;
  • di inabilità;
  • ai superstiti.

Come anticipato, il titolare di pensione per avere la quattordicesima deve, inoltre, aver compiuto 64 anni di età.

I pensionati che, invece, non possono beneficiare della somma aggiuntiva sono:

  • gli invalidi civili;
  • chi percepisce rendite Inail;
  • coloro che ricevono assegni sociali.

Calcolo importo e pagamento

Il pagamento della quattordicesima sarà erogato insieme alla pensione di dicembre e alla tredicesima, secondo le modalità e il calendario stabiliti per evitare assembramenti durante il ritiro presso gli uffici postali.

Per quanto riguarda l’importo, esso può variare a seconda degli anni di contribuzione versata e in base al reddito.

Nello specifico, per i redditi annui non superiori ai 10.698,87 euro, la quattordicesima 2020 avrà un valore pari a:

  • 336 euro se il pensionato ha versato almeno 15 anni di contributi come lavoratore dipendente (18 anni se autonomo);
  • 420 euro per chi ha versato tra i 15 e i 25 anni di contributi (tra i 18 e i 28 gli autonomi);
  • 504 euro se il pensionato ha versato più di 25 anni di contributi (28 gli autonomi).

Per redditi annui lordi fino a 10.480,87 euro saranno, invece, versati rispettivamente 437, 546 e 655 euro.