Riapertura scuole, De Luca senza freni: 'Azzolina e Conte sconvolgenti'

Riapertura delle scuole, il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha sferrato un duro attacco alla ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, e al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in merito all’ipotesi di rientro in classe anticipato a dicembre per le scuole superiori.

De Luca: ‘Azzolina e Conte sconvolgenti sulla scuola’

‘Ieri c’è stata una riunione tra le Regioni e il governo: al di là delle chiacchiere che di solito si fanno in queste riunioni, c’è una cosa concreta che, mi pare, sia emersa e cioè l’orientamento di aprire le scuole il 9 gennaio. Una delle cose più sconvolgenti a cui abbiamo assistito in questi giorni sono le posizioni del ministro della Pubblica Istruzione, spalleggiata dal presidente del Consiglio. Ora io voglio mantenermi con toni, diciamo, misurati, ma si poteva mai immaginare di aprire le scuole il 9 dicembre, poi chiuderle due settimane per le feste di Natale e poi riaprirle a gennaio? Veramente non ci sono parole. Siamo in un Paese nel quale le cose di più normale buonsenso sono una conquista. Mi auguro veramente che si aprano le scuole a gennaio, evitando di incentivare la ripresa del contagio.’

Covid, De Luca: ‘Le zone sono una grande buffonata’

‘Si sta ragionando, in queste ore, sulle zone, contro zone, sotto zone. La mia opinione è che queste zone sono una grande buffonata. Abbiamo avuto modo di verificare con quanta difficoltà, anche dal Ministero della Salute, comunichino i dati oggettivi che motivano queste classificazioni. Per una parte ci sono ragioni obiettive che fanno decidere per il colore delle zone ma ci sono anche altre ragioni che, per quello che capisco io, rinviano a motivi di politica politicante dove la sanità non c’entra niente’.