Entro il 4 e 5 gennaio bisogna avere disposizioni chiare sulla riapertura delle scuole
Entro il 4 e 5 gennaio bisogna avere disposizioni chiare sulla riapertura delle scuole

Riapertura scuole già a dicembre? La ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, nel corso del suo ultimo intervento televisivo a ‘Live – non è la d’Urso’ su Canale 5, ha parlato di ‘decisione che verrà presa nelle prossime ore’, sottolineando come, in ogni caso, si tratterà di un ritorno graduale. 

Scuole chiuse, riapertura dal 7 gennaio?

Le Regioni si sono schierate contro l’ipotesi di una riapertura a dicembre mentre sembra prendere consistenza la possibilità di riaprire dopo l’Epifania, il 7 gennaio. A questo proposito la sottosegretaria al ministero della Salute, Sandra Zampa, ha rilasciato poco fa delle importanti dichiarazioni in merito alla riapertura delle scuole.

Riapertura scuole, Sandra Zampa: ‘Non credo che ci saranno riaperture prima di Natale’

Sandra Zampa, nel corso di un suo intervento nella trasmissione radiofonica ’24Mattino’ su Radio 24 ha dichiarato: ‘No, non credo che ci saranno delle riaperture prima di Natale. È un elemento non positivo, negativo – ha sottolineato la sottosegretaria alla Salute – perché alla fine il Paese non è in grado di reggere. Però – ha aggiunto – la scuola aperta a spot non serve a nessuno, serve solo a creare vampate di contagi’. Secondo Sandra Zampa, è ‘necessario un piano di recupero delle ore andate perse in parte perché anche una buona Dad non è equiparabile alle lezioni in presenza’.

A proposito del Natale, Sandra Zampa ha aggiunto: ‘È sconcertante che le persone stentino a comprendere la gravità della situazione e che molto dipenda dai nostri comportamenti che devono essere virtuosi. Capisco che devi fare compere – ha aggiunto riferendosi ad alcune scene ‘folli’ per lo shopping viste nelle ultime ore – ma se vedi che la situazione è così, forse cambi giorno o zona, forse torni a casa. Questo non è un buon segnale, non conforta’.